Scontri inter-palestinesi provocano 2 morti e un ferito.

Fonti mediche palestinesi hanno annunciato oggi l’uccisione di un giovane attivista delle Brigate Al-Aqsa, Hamada Abu Odeh, a nord di Gaza, a seguito delle ferite riportate a seguito dei colpi sparati da uomini armati non identificati dopo il suo sequestro avvenuto ieri sera.

Testimoni oculari hanno riferito che quattro uomini armati hanno rapito il giovane Abu Odeh davati a casa, nella zona di Al-Faluja, a nord di Gaza. I testimoni hanno aggiunto che gli uomini armati hanno sparato diverse colpi contro Abu Odeh, due ore dopo il rapimento, lasciandolo sanguinare. Il giovane è deceduto questa mattina all’ospedale.

Un altro palestinese era stato ferito in maniera grave a seguito di scontri inter-familiari nella città di Khan Yunes. Fonti mediche hanno reso noto che Mohammad Hamdi Al-Masri, 18 anni, è stato raggiunto alla testa da una pallottola che lo ha ucciso all’istante.

Un altro, Bilal Al-Masri, 16 anni, è stato ferito in maniera grave da colpi di arma da fuoco.

Il conflitto tra le due famiglie dura da due anni: nel frattempo, sono morte 20 persone e centinaia sono state ferite, tra cui cittadini estranei al clan familiare. La lotta continua nonostante la mediazione di forze nazionali e delle fazioni della resistenza.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"