Scontri tra IOF e palestinesi dopo il funerale di ex-detenuto

Gerusalemme occupata – PIC e Quds Press. Martedì pomeriggio sono scoppiati violenti scontri tra giovani palestinesi e soldati israeliani nella cittadina di Hizma, Gerusalemme Est, in seguito ai funerali di Mohammed Salahuddin, 20 anni, che si ritiene sia morto a causa di negligenza medica durante la sua detenzione nelle carceri israeliane.

Gli scontri sono iniziati dopo che i soldati hanno installato una barriera stradale all’ingresso principale della cittadina e hanno ostacolato il movimento dei residenti locali che tornavano dal funerale.

Secondo fonti locali, le forze d’occupazione israeliane (IOF) hanno sparato gas lacrimogeni, granate stordenti e proiettili di gomma durante gli scontri con i giovani locali. Secondo quanto riferito, una donna che era di passaggio è rimasta asfissiata a causa dell’inalazione dei gas lacrimogeni.

L’autorità d’occupazione israeliana ha rilasciato Salahuddin pochi mesi fa, dopo che il cancro era arrivato ad una fase metastatica.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"