Sei persone sono state uccise, tra cui due fratelli da

Dal nosto corrispondente.

Questo pomeriggio, le forze di occupazione israeliane hanno ucciso due fratelli nella città di Qabatia e altri membri dell’intelligence palestinese di Jenin.

Circa trenta veicoli militari, appoggiati da due elicotteri e da una unità speciale sono entrati a Qabatiya, a sud di Jenin. Ne sono nati duri scontri tra gruppi palestinesi armati e i soldati israeliani, che hanno causato l’uccisione dei due fratelli, Tha’er, 20 anni, e Mujahid, 18, Hanaysheh. I due ragazzi sono morti dopo che l’esercito israeliano li aveva braccati in casa.

I due giovani erano leader di An-Nasser Salah Ad-Din, l’ala militare del Comitati di Resistenza Popolare, a Jenin.

Negli scontri sono rimasti feriti anche 4 palestinesi.

Le forze di occupazione israeliane hanno fatto incursione anche nei sobborghi di Jabriyat e hanno circondato l’edificio che ospita l’Intelligence palestinese. Anche qui ne sono nati duri scontri che hanno provocato la morte di Ali Jabareen, un ufficiale dell’intelligence palestinese.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"