Società per i prigionieri: 19 madri detenute nelle carceri israeliane

1976079664Gaza-PIC. Domenica la Società per i prigionieri palestinesi ha riportato che l’autorità d’occupazione israeliana sta detenendo 19 madri su un totale di 60 prigioniere donne nelle carceri israeliane di Sharon e Damon.

In una dichiarazione in occasione della Festa della Mamma, la Società ha evidenziato che l’autorità israeliana priva alcune prigioniere del diritto alle visite familiari. Altre si sono lamentate delle molestie, del divieto di visite libere che consentano loro di prendere in braccio i loro bambini e della privazione della comunicazione, sia tramite chiamate sia messaggi.

La dichiarazione ha rivelato che la detenuta ferita Ablah al-Adam, 46, di Hebron è madre di nove bambini, il minore dei quali aveva meno di tre anni nel momento dell’arresto.

Alla detenuta Nisreen Hassan, 38, di Haifa, sono negate le visite familiari perché i suoi sette figli vivono nella Striscia di Gaza assediata. Il più piccolo dei suoi figli aveva 9 mesi nel momento dell’arresto.

Fra le altre prigioniere, c’è la detenuta Joudeh Abu Mazen, 45, incarcerata insieme al marito e al figlio.

Traduzione di F.G.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"