Soldati israeliani circondano edificio di sicurezza palestinese a Nablus, ferito un ufficiale

Nablus-IMEMC. Martedì all’alba, decine di soldati israeliani hanno invaso Nablus, nella Cisgiordania settentrionale, e hanno circondato un centro gestito dalla Forza preventiva di sicurezza palestinese, prima di sparare una raffica di munizioni letali contro la struttura, ferendo un agente e causando danni alle proprietà.

Il governatore di Nablus, tenente Ibrahim Ramadan, ha affermato che decine di soldati hanno circondato l’edificio e hanno sparato raffiche di proiettili, ferendo un ufficiale, oltre a distruggere molte finestre e causare danni a veicoli.

L’esercito israeliano ha dichiarato che i suoi soldati sono stati attaccati a colpi d’arma da fuoco mentre invadevano un’area vicino al centro di sicurezza. Il governatore di Nablus ha affermato che tali accuse sono menzogne, e che l’attacco non è il primo, e non sarà l’ultimo, specialmente nell’attuale escalation di violenza contro i palestinesi, le loro case e le loro terre.

Il governatore ha anche dichiarato che l’esercito ha agito con l’intenzione di uccidere, dato che i soldati hanno sparato decine di proiettili verso gli edifici attraverso le loro finestre, e molti di questi hanno colpito vari uffici e dormitori.

I soldati in seguito si sono ritirati dalla città, senza arrestare nessuno degli ufficiali.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"