Soldati israeliani demoliscono pozzo a Hebron

Qalqilia-IMEMC. Lunedì, soldati israeliani hanno invaso il villaggio di Khirbat Um Neer, ad est di Yatta, Cisgiordania, e hanno demolito un pozzo d’acqua.

Rateb Jabour, il coordinatore del comitato popolare contro il muro di annessione e le colonie nel sud di Hebron, ha affermato che i soldati hanno demolito il pozzo, in quanto sarebbe stato presumibilmente scavato senza permesso.

Ha aggiunto che il palestinese proprietario del pozzo, identificato come Farid Ahmad Jabour, lo usava per raccogliere acqua piovana per la casa ed i terreni agricoli, a causa dei frequenti periodi di siccità nella zona.

Jabour ha anche affermato che il pozzo è vicino alla colonia israeliana di Susya, che è stata costruita su terre private palestinesi, e ha dichiarato che l’esercito ed i coloni commettono frequenti violazioni contro gli abitanti del villaggio, le loro case e le loro terre, per costringerli ad abbandonare l’area.

In notizie correlate, alcuni coloni hanno installato diverse case mobili su terre palestinesi, nella zona sudorientale della cittadina di Kufur Qaddoum, a est di Qalqilia, nel nord della Cisgiordania.

I coloni hanno installato le case vicino alla colonia di Kedumim, mentre decine di soldati sono stati schierati nell’area e sulle strade tra Qalqilia e Nablus.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"