Striscia di Gaza, Gantz suggerisce che l’assedio potrebbe essere revocato se Hamas restituisce le salme dei soldati

MEMO. Il ministro della Difesa israeliano Benny Gantz ha accennato al fatto che il governo di Tel Aviv potrebbe sostanzialmente revocare l’assedio di Gaza se le spoglie dei soldati detenuti da Hamas nel territorio fossero restituiti, secondo quanto riferito dal Times of Israel. Si ritiene, inoltre, che due civili siano trattenuti dal Movimento di resistenza islamica.

“Non abbiamo interessi a Gaza se non la calma totale e il ritorno dei ragazzi”, ha detto Gantz alla commissione per gli Affari esteri e la difesa del Knesset. “Saremmo felici di vedere Gaza sbocciare, sarei felice di vedere i lavoratori uscire dalla Striscia di Gaza. Ciò può accadere a una condizione: che i ragazzi vengano restituiti. Quando ciò accadrà, potremo aprire la Striscia di Gaza”.

Gaza è sottoposta a un blocco terrestre, marittimo e aereo imposto da Israele e dai suoi alleati dal 2007. Le Nazioni Unite e le organizzazioni indipendenti per i diritti umani sottolineano che il blocco ha causato una crisi umanitaria nel territorio palestinese.

Il blocco è stato descritto dall’Ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli affari umanitari (OCHA) come “una negazione dei diritti umani fondamentali in violazione del diritto internazionale [equivalente] a una punizione collettiva”.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"