Il Sudan del Sud spende milioni di dollari in apparecchi di sicurezza israeliani

MEMO. Le autorità del Sudan del sud hanno speso milioni di dollari per acquistare droni israeliani e telecamere di sicurezza, secondo quanto riferito da fonti ufficiali, lunedì.
 
Parlando all’evento di lancio tenuto in un centro di controllo di droni in Israele, il presidente del Sudan del Sud Silva Kiir ha dichiarato: “Due droni e 11 telecamere saranno consegnate dalla compagnia israeliana Global Group.
 
“Ora i criminali possono essere rintracciati e non potranno farla franca con il crimine”.
 
“Tutti gli aerei all’aeroporto saranno al sicuro. Tutti potranno essere schermati ovunque vadano”, ha osservato Kiir.
 
Un funzionario del ministero degli Interni israeliano ha rifiutato di divulgare il valore dell’accordo ma ha lasciato intendere che vale “milioni di dollari”. Ha avvertito che sostenere il progetto potrebbe essere una sfida per il governo del Sudan del Sud.
Una compagnia israeliana gestirà l’attrezzatura finché non avrà addestrato 150 agenti di polizia sudanesi ad assumere le operazioni.
 
Dall’inizio della guerra civile, nel dicembre 2013, le esportazioni di petrolio del Sudan del Sud sono crollate. Decine di migliaia di persone sono state uccise e milioni sono stati sfollati, mentre l’inflazione è cresciuta, aggiungendosi ai problemi di denaro della popolazione.
 
Secondo i dati ufficiali, il numero di cittadini sud sudanesi che necessitano di aiuti alimentari dovrebbe raggiungere 4,8 milioni durante il periodo da ottobre a dicembre 2017.
Traduzione di F.H.L.

tag: ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"