Archivio tag : crimini israeliani

Hebron, bimba palestinese investita da colono israeliano

Hebron, bimba palestinese investita da colono israeliano

Hebron-Ma’an. Una bambina palestinese, Wijdan Faris Nasser al-Jabari, di 10 anni, è stata gravemente ferita, mercoledì, dopo essere stata investita dal veicolo di un colono israeliano nella zona di Wadi al-Hsien, nella città di Hebron. Fonti locali hanno riferito a Ma’an che la bambina è stata trasferita in un ospedale israeliano a Gerusalemme dopo che un’ambulanza israeliana è arrivata sulla scena dell’incidente. Sono all’ordine … Continua a leggere

Spara ai Palestinesi: il nuovo “game” d’Israele offerto ai turisti

Spara ai Palestinesi: il nuovo “game” d’Israele offerto ai turisti

Memo. Hai mai voluto provare a sparare a un Palestinese? Israele ha istituito un simulatore militare che consente ai turisti di fare proprio questo. I controversi campi fantasy di “anti-terrorismo” istituiti nella Cisgiordania occupata offrono ai visitatori l’opportunità di svolgere il ruolo delle forze israeliane in varie situazioni, che vanno da un’esplosione a un mercato di Gerusalemme, ad un attacco con pugnali e … Continua a leggere

OCHA: nel 2016 Israele uccise 107 Palestinesi e ne ferì 3.247

OCHA: nel 2016 Israele uccise 107 Palestinesi e ne ferì 3.247

PIC e Quds Press. Un rapporto divulgato mercoledì, l’Ufficio delle Nazioni Unite per il Coordinamento degli Affari umanitari (OCHA) ha reso noto che nel 2016 Israele uccise 107 Palestinesi e ne ferì 3.247. L’OCHA ha aggiunto che nel 2015, furono uccisi 169 Palestinesi e 15.477 feriti, registrando una diminuzione del 37% nel numero delle vittime e dell’80% in quello dei feriti, nel 2016. … Continua a leggere

Striscia di Gaza, soldati israeliani sparano a un disabile e lo lasciano morire dissanguato

Striscia di Gaza, soldati israeliani sparano a un disabile e lo lasciano morire dissanguato

Gaza – InfoPal. Domenica sera, 4 novembre, l’esercito di occupazione israeliano ha ucciso un giovane palestinese di 21 anni che si era avvicinato alla “buffer zone”, nei pressi del campo profughi di al-Bureij, un’area della Striscia confinante con i territori israeliani. Si tratta di Ahmad al-Nabahin: disarmato e con problemi mentali e neurologici, verso le 19 di ieri il ragazzo … Continua a leggere

Vite sotto occupazione: “Mio figlio è morto senza motivo”

Vite sotto occupazione: “Mio figlio è morto senza motivo”

Gaza – Pchr. Il 28 settembre 2012 le Forze israeliane hanno sparato a Fahmi Riash, pescatore 22enne palestinese, uccidendolo, ed hanno ferito suo fratello Youssef, 19 anni, mentre insieme ad altri pescatori stavano tirando le reti fuori dall’acqua a pochi metri dalla costa, nella Striscia di Gaza settentrionale. Secondo le indagini svolte dal Centro palestinese per i diritti umani (Pchr), … Continua a leggere

Vite sotto occupazione: “Non dovrebbe succedere a nessun bambino”

Vite sotto occupazione: “Non dovrebbe succedere a nessun bambino”

Gaza – Pchr. Il 7 ottobre 2012, attorno alle 17,30, le forze israeliane hanno lanciato due missili contro due uomini in motocicletta, mentre stavano passando davanti alla scuola elementare “Taha Hussain”, nel quartiere al-Brazil, a Rafah, nella Striscia di Gaza meridionale. Uno dei due uomini è morto per le ferite causate dalle schegge; all’altro, invece, secondo fonti mediche, è stata … Continua a leggere

Osservatorio Euro-Med: ‘Insufficiente l’azione int.le contro i crimini israeliani’

‘Amman – InfoPal. Amani as-Sinawar, direttrice regionale dell’Osservatorio Euro-Mediterraneo per i Diritti Umani, denuncia: “L’occupazione israeliana è responsabile di costanti violazioni e lede ogni aspetto della vita della comunità palestinese. Nessuno viene risparmiato: dalla Cisgiordania alla Striscia di Gaza”. “La metodologia delle violazioni commesse da Israele è pianificata e preordinata, colpisce l’intera popolazione palestinese i cui Diritti Umani sono fortemente … Continua a leggere

Vite occupate: terrore al confine

Vite occupate: terrore al confine

Gaza – Pchr. Per le famiglie che vivono vicino al confine tra Gaza e Israele, la paura è parte della vita quotidiana. Per Nabeel Al-Najjar, sua moglie e i loro sei bambini, il suono degli spari è normale come il belato delle loro pecore. La famiglia Al-Najjar vive vicino alla cosiddetta “buffer zone” lunga 300 metri, imposta unilateralmente dalle forze … Continua a leggere