Archivio tag : detenzione amministrativa

Fratelli palestinesi in sciopero della fame da 10 giorni

Fratelli palestinesi in sciopero della fame da 10 giorni

Territori palestinesi occupati – MEMO. Due fratelli palestinesi, detenuti come prigionieri politici nelle carceri israeliane, sono al loro decimo giorno di sciopero della fame, secondo quanto riferito dalla Società per i prigionieri palestinesi (PPS). Bassam e Bilal Diab, di Kafr Ra’i nel nord della Cisgiordania, hanno intrapreso l’azione dopo che le forze d’occupazione israeliane li hanno messi in detenzione amministrativa. … Continua a leggere

PPS: 440 palestinesi in detenzione amministrativa in Israele nel 2020

PPS: 440 palestinesi in detenzione amministrativa in Israele nel 2020

Ramallah – WAFA. Fino alla fine del 2020, c’erano più di 440 palestinesi in detenzione amministrativa in Israele, senza né accusa né processo, tra cui tre minorenni e tre donne, secondo quanto affermato dalla Società per i prigionieri palestinesi (PPS). La PPS ha affermato che 131 ordini di detenzione amministrativa sono stati emessi contro i palestinesi a dicembre, il più … Continua a leggere

A ottobre, Israele ha arrestato 446 palestinesi

A ottobre, Israele ha arrestato 446 palestinesi

Wafa. A ottobre, Israele ha arrestato 446 palestinesi, tra cui 63 minori e 16 donne, secondo quanto denunciato giovedì dai gruppi di difesa dei prigionieri palestinesi. La Commissione per i Prigionieri, la Società per i Prigionieri, Commission, Addameer e il Wadi Hilweh Information Center hanno affermato in un rapporto congiunto che 200 di questi detenuti sono della Gerusalemme est occupata, … Continua a leggere

Giornalista arrestata dalle IOF

Giornalista arrestata dalle IOF

Nablus-PIC e Quds Press. A Nablus, domenica notte, le IOF hanno arrestato la giornalista e ex prigioniera Bushra Jamal Al-Tawil al checkpoint di Tiar, sulla strada di Yitzhar. Tawil è stata portata al campo di Hawara, a sud di Nablus. Le IOF avevano rilasciato Tawil alla fine dello scorso luglio, dopo che aveva trascorso 8 mesi nelle carceri israeliane. Tawil … Continua a leggere

Maher al-Akhras interrompe lo sciopero della fame: verrà rilasciato a fine novembre

Maher al-Akhras interrompe lo sciopero della fame: verrà rilasciato a fine novembre

Palestine Chronicle, Quds Press, Wafa e PIC. Maher al-Akhras ha interrotto lo sciopero della fame dopo 103 giorni perché ha raggiunto un accordo con le autorità israeliane, che garantiscono la sua liberazione a fine novembre. Libero o morto, aveva detto: esce libero, con gravi problemi di salute. https://www.palestinechronicle.com/palestinian-prisoner-maher-al-akhras-ends-hunger-strike/?fbclid=IwAR22uJGyhtX3aCyIqcyzjfDB43SY5_LfVzQe6QNAY32zni0O3y4yHtqCAfc

ll prigioniero al-Akhras entra nel 100esimo giorno di sciopero della fame

ll prigioniero al-Akhras entra nel 100esimo giorno di sciopero della fame

Ramallah – PIC. Il detenuto palestinese Maher al-Akhras, della cittadina di Silat al-Dhahr, a Jenin, continua il suo sciopero della fame per il 100esimo giorno consecutivo in detenzione israeliana, mentre le sue sue condizioni di salute continuano a peggiorare. L’Autorità per gli affari dei prigionieri ed ex-prigionieri ha inviato lettere al Comitato internazionale della Croce Rossa, all’Unione Europea, alle Nazioni … Continua a leggere

Tribunale israeliano continua a rifiutare il rilascio del prigioniero Al-Akhras nonostante le gravi condizioni di salute

Tribunale israeliano continua a rifiutare il rilascio del prigioniero Al-Akhras nonostante le gravi condizioni di salute

PIC e Quds Press. Giovedì la Corte di giustizia israeliana ha respinto la richiesta avanzata dall’avvocato del prigioniero in sciopero della fame Maher al-Akhras di considerare la gravità delle sue condizioni di salute e di approvare il suo trasferimento in un ospedale nella Cisgiordania occupata. Secondo la Muhjat al-Quds Foundation for Martyrs and Prisoners, il tribunale ha respinto la richiesta … Continua a leggere

Esperto delle Nazioni Unite chiede a Israele l’immediato rilascio di Maher Al-Akhras

Esperto delle Nazioni Unite chiede a Israele l’immediato rilascio di Maher Al-Akhras

Ginevra-Wafa. L’inviato speciale per i diritti umani alle Nazioni Unite, Michael Lynk, ha avvertito Israele dell’esigenza immediata di rilasciare Maher Al-Akhras, detenuto palestinese in sciopero della fame da 90 giorni. Al-Akhras ha iniziato il digiuno nel tardo luglio, dopo essere stato arrestato. È accusato dalle forze di sicurezza israeliane di essere un membro del jihad islamico, un’accusa che l’uomo respinge. … Continua a leggere