Archivio tag : informazione nel mirino

Giornalisti palestinesi nel mirino di Israele: dall’inizio del 2018, 2 uccisi, 254 feriti e 82 arrestati

Giornalisti palestinesi nel mirino di Israele: dall’inizio del 2018, 2 uccisi, 254 feriti e 82 arrestati

Quds Press. Dall’inizio dell’anno, Israele ha ucciso due giornalisti palestinesi e ne ha feriti altri 254, principalmente nella Striscia di Gaza assediata. Altri 82 sono stati arrestati in Cisgiordania. E’ quanto è stato denunciato in un rapporto speciale del Comitato per il sostegno dei giornalisti palestinesi pubblicato martedì 25 settembre, nell’ambito della Giornata internazionale della solidarietà con il Giornalista palestinese, … Continua a leggere

21 giornalisti palestinesi imprigionati nelle carceri israeliane

21 giornalisti palestinesi imprigionati nelle carceri israeliane

MEMO. Circa 21 giornalisti palestinesi vengono mantenuti in condizioni difficili nelle prigioni israeliane, contrariamente a quanto previsto dalle leggi internazionali, secondo quanto affermato dal Comitato per i prigionieri ed ex-prigionieri palestinesi. In una dichiarazione rilasciata giovedì, il comitato ha condannato la detenzione e la persecuzione continua dei giornalisti palestinesi, sottolineando che “Israele ha come obiettivo nascondere i suoi orrendi crimini … Continua a leggere

La guerra di Israele contro i fotografi e le loro immagini

La guerra di Israele contro i fotografi e le loro immagini

MEMO. Di Hossam Shaker. Tra le continue uccisioni di dimostranti palestinesi indifesi, la leadership israeliana è impegnata in una guerra feroce e multiforme contro i fotografi, ai quali spara o li criminalizza. Le autorità dell’occupazione israeliana temono che le foto e le immagini video dimostrino la loro brutalità sul terreno, che potrebbe fornire prove che aiutino a perseguire i ufficiali … Continua a leggere

YouTube e il doppio standard: censurati video su violenze israeliane contro Palestinesi

YouTube e il doppio standard: censurati video su violenze israeliane contro Palestinesi

MEMO. Mercoledì, dopo essere stata attaccato sui social media, YouTube ha deciso di ripristinare un video che espone la brutalità di Israele nei confronti dei palestinesi. Affermando che il contenuto violava i suoi termini di servizio, domenica la piattaforma di condivisione ha cancellato il video, pubblicato dall’attivista ed accademica palestinese Sana Kassem per rendere omaggio ai palestinesi uccisi dalle forze israeliane durante … Continua a leggere

Gaza, giornalisti presi di mira dai soldati israeliani

Gaza, giornalisti presi di mira dai soldati israeliani

Gaza-PIC. L’ufficio stampa del governo di Gaza ha dichiarato che le forze d’occupazione israeliane hanno deliberatamente preso di mira i giornalisti durante le recenti proteste tenutesi a Gaza, nel tentativo di impedire loro di rivelare la verità. In una dichiarazione diffusa sabato 31 marzo, l’ufficio stampa ha accusato le forze israeliane di sparare munizioni letali e granate lacrimogene direttamente contro i … Continua a leggere

Israele lancerà programma per bloccare account antisionisti

Israele lancerà programma per bloccare account antisionisti

PIC. Venerdì 26 gennaio, il quotidiano israeliano Hayom ha rivelato che sarà lanciato un nuovo sistema israeliano per monitorare i post “antisemiti” sui social network. Secondo il giornale, il nuovo sistema, sviluppato dal ministero della Guerra israeliano, sarà il più avanzato al mondo. Il documento ha aggiunto che nella prima fase il sistema monitorerà i post di Facebook e Twitter scritti in … Continua a leggere

La Federazione dei giornalisti arabi condanna la censura di FB contro gli attivisti palestinesi

La Federazione dei giornalisti arabi condanna la censura di FB contro gli attivisti palestinesi

PIC. La Federazione dei giornalisti arabi (FAJ) ha denunciato i gestori di Facebook per aver bloccato gli account di attivisti palestinesi “senza una ragione convincente”. In una dichiarazione divulgata mercoledì, la federazione con sede al Cairo ha condannato tale pratica come “una palese violazione della libertà di opinione e di espressione, e un riflesso della sottomissione di Facebook alla volontà dell’entità … Continua a leggere

Protesta dei giornalisti contro l’interferenza dell’ANP

Protesta dei giornalisti contro l’interferenza dell’ANP

PIC. Martedì, un gruppo di giornalisti palestinesi ha organizzato un sit-in nella città di Ramallah per protestare contro la richiesta del ministero dell’Informazione di sostituire la direttrice di una stazione radio locale, in quanto non era stata approvata dalle autorità di sicurezza. I giornalisti hanno condannato l’interferenza degli apparati di sicurezza dell’Autorità Nazionale Palestinese per “nel lavoro dei media” e … Continua a leggere

La libertà di opinione secondo la “democrazia” israeliana: 280 Palestinesi arrestati per post nelle reti sociali

La libertà di opinione secondo la “democrazia” israeliana: 280 Palestinesi arrestati per post nelle reti sociali

PIC. La Commissione palestinese per i detenuti ed ex detenuti ha dichiarato che decine di cittadini palestinesi sono stati imprigionati da Israele per aver espresso le loro opinioni sulle pagine dei social media da quando l’intifada di Gerusalemme è iniziata, più di due anni fa.   In un comunicato stampa divulgato domenica 26 novembre, Abdul-Naser Farwana, direttore del dipartimento di … Continua a leggere

L’ANP rilascia l’attivista Issa Amro

L’ANP rilascia l’attivista Issa Amro

Hebron. Il noto attivista per i diritti umani, il Palestinese Issa Amro, arrestato una settimana fa dalle forze dell’Autorità Palestinese (ANP) è stato rilasciato lunedì su cauzione (1.400 dollari). Youth Against Settlement (YAS), un gruppo con base a Hebron, in Cisgiordania, guidato da Amro, e dedito a una forma di resistenza non-violenta contro l’occupazione israeliana, ha annunciato sulla propria pagina Facebook … Continua a leggere