Tra domenica e lunedì, politici e coloni israeliani hanno invaso la Città Vecchia di Gerusalemme e al-Aqsa

Gerusalemme-Ma’an, PIC e Quds Press. Domenica, Miri Regev, la ministro israeliana della Cultura e dello Sport di Israele, ha girato per le strade della Città Vecchia di Gerusalemme, mentre decine di coloni invadevano il complesso della Moschea Al-Aqsa.
Regev ha passeggiato per la Città Vecchia insieme a una troupe televisiva, per girare la sua campagna elettorale in vista delle imminenti elezioni legislative israeliane di aprile.
Nel frattempo, circa 39 coloni israeliani hanno preso d’assalto il complesso della Moschea Al-Aqsa attraverso la Porta dei Marocchini.
Le forze israeliane, che sono state schierate attraverso il complesso, hanno vietato l’ingresso alle guardie di Al-Aqsa.
Shaykh Omar al-Kiswani, direttore della moschea Al-Aqsa, ha sottolineato che le forze israeliane hanno anche vietato ai dipendenti del dipartimento delle Dotazioni islamiche di entrare nel complesso, impedendo loro di svolgere i loro compiti lavorativi.
Al-Kiswani ha aggiunto che tali provocazioni da parte delle forze israeliane si verificano quotidianamente.
Testimoni oculari hanno riferito a Ma’an che le forze israeliane hanno arrestato un giovane palestinese nelle strade della Città Vecchia di Gerusalemme, aggredendo i giovani.

Lunedì, decine di coloni guidati dal parlamentare estremista Yehuda Glick, hanno preso d’assalto la moschea di al-Aqsa scortati dalla polizia.

 

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"