Tribunale israeliano chiude Bab al-Rahma per 60 giorni

Gerusalemme occupata-PIC. Il tribunale israeliano nella Gerusalemme occupata ha deciso domenica di chiudere la zona di preghiera Bab al-Rahma della Moschea di al-Aqsa per 60 giorni.

Secondo il sito web ebraico Walla, la corte israeliana ha deciso di rispondere ad una petizione presentata dalla polizia israeliana chiedendo la chiusura di Bab al-Rahma e della sua area di preghiera per motivi di sicurezza.

Martedì scorso, la polizia israeliana ha chiuso i cancelli di al-Aqsa, tra cui l’area di Bab al-Rahma, ha aggredito i fedeli e li ha espulsi dalla moschea dopo che dei palestinesi hanno presumibilmente lanciato un cocktail molotov contro un posto di polizia. Il sito sacro è stato riaperto mercoledì.

Gruppi ebraici estremisti hanno ripetutamente dichiarato di voler prendere il controllo dell’area di Bab al-Rahma e costruirvi un tempio ebraico, come preludio per conquistare l’intero sito sacro islamico, che chiamano “monte del tempio”.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"