Tribunale israeliano condanna due donne palestinesi

Negev-PIC. Martedì, un tribunale israeliano a Beersheba, nel sud dei territori palestinesi occupati del 1948, ha condannando due giovani donne palestinesi.

La corte israeliana ha condannato Tasnim al-Asad, una studentessa universitaria, a cinque anni di prigione, e sua cugina Rahma al-Asad a quattro anni e mezzo. Entrambe sono residenti del Negev.

Le prigioniere sono state arrestate nel dicembre 2017, accusate di incitamento all’odio e pianificazione di un attacco contro coloni.

Oltre 240 mila palestinesi vivono nel deserto del Negev, metà dei quali in villaggi e comunità che esistono da centinaia di anni, e le autorità israeliane stanno cercando di mandarli via con tutti i mezzi possibili.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"