Tribunale israeliano ordina lo sfratto delle famiglie autoctone da Silwan

Gerusalemme-PIC e Imemc. Domenica un tribunale israeliano ha emesso una sentenza a favore del gruppo di coloni Ateret Cohanim e ha ordinato lo sfratto di cinque famiglie palestinesi dalle loro case nel distretto di Silwan, nella Gerusalemme Est occupata.

Le cinque famiglie da sfrattare vivono in un condominio di cinque piani appartenente alla famiglia di Duweik, nel quartiere Baten al-Hawa, del distretto di Silwan:  25 persone, compresi i bambini, rimarranno senza tetto se l’ordinanza del tribunale sarà attuata.

Lo stesso gruppo di coloni ha recentemente vinto una causa simile contro la famiglia gerosolimitana Rajbi, i cui membri vivono nel quartiere di Baten al-Hawa dal 1975.

84 famiglie palestinesi che vivono nel quartiere di Baten al-Hawa hanno ricevuto negli ultimi anni ordini di sfratto.

Tutte le famiglie di questo quartiere hanno combattuto lunghe e costose battaglie legali per dimostrare il loro diritto alle terre che i nonni avevano acquistato dai precedenti proprietari.

Traduzione per InfoPal di L.P.

tag: , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"