UE: Colonie in Cisgiordania violano il diritto internazionale

Bruxelles-PIC. Giovedì, l’Unione Europea (UE) ha dichiarato che la decisione di Israele di costruire nuove colonie nella Cisgiordania occupata è illegale e viola il diritto internazionale.

La dichiarazione è stata rilasciata dall’Alto rappresentante dell’UE per la politica estera e la sicurezza, Federica Mogherini, in relazione al piano recentemente rivelato da Israele per la costruzione di oltre 4 mila colonie in Cisgiordania.

Mogherini ha affermato che la posizione dell’UE sulla politica coloniale israeliana nei Territori palestinesi occupati è chiara e ha aggiunto che la nuova decisione ostacolerà la soluzione a due stati.

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu aveva annunciato che avrebbe iniziato a implementare un piano per l’annessione di alcune parti della Cisgiordania se avesse vinto le elezioni che si sono svolte martedì.

Secondo il movimento israeliano Peace Now, attualmente ci sono oltre 630 mila israeliani che vivono in 132 colonie in Cisgiordania.

Molte risoluzioni delle Nazioni Unite stabiliscono che le colonie israeliane costruite nei Territori occupati della Cisgiordania, inclusa Gerusalemme Est, e nelle Alture del Golan siriane, sono illegali.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

tag: , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"