Un bambino palestinese di 6 anni tra gli arresti delle ultime ore

 

Al-Quds (Gerusalemme) – Ma’an, InfoPal. Un bambino palestinese di 6 anni è stato sequestrato e trattenuto per alcune ore dalle forze israeliane sotto copertura, secondo quanto raccontano i parenti.

Il nonno, Daoud Dirbas, riferisce all’agenzia Ma’an che durante il raid israeliano a al-‘Essawiyah, i giovani del luogo hanno scagliato pietre per respingere i militari.
L’anziano palestinese ha aggiunto che suo nipote, Mohammed ‘Ali Dirbas, è stato fermato  dall’esercito israeliano mentre si dirigeva in un negozio ed è stato portato alla stazione di polizia, dove è stato interrogato per quattro ore.

Al rilascio, il piccolo Mohammed ha detto che gli ufficiali hanno tentato di spaventarlo “ma io non ho paura di loro, sono loro che devono lasciare la nostra terra”.

I residenti di al-‘Essawiyah hanno poi continuato il racconto su come le forze israeliane e la polizia sotto copertura abbiano attaccato la città, lanciando granate e gas lacrimogeni, perseguitando e arrestando i più piccoli.
A luglio, agenti israeliani in borghese avevano arrestato alcuni ragazzini palestinesi mentre giocavano a pallone a Gerusalemme Est.

Ieri, a Qalqiliya, i militari d’occupazione hanno arrestato una ragazza palestinese di 19 anni presso il checkpoint d’ingresso alla città palestinese. Maha Ghazi Barham stava rientrando da una visita al fratello, detenuto in una prigione israeliana.

Sempre ieri, in tutta la Cisgiordania 14 cittadini palestinesi sono stati sequestrati dagli israeliani.

(Nella foto: Mohammed ‘Ali Dirbas. Ma’an).

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"