Un malato di cancro tra i cittadini palestinesi arrestati dalle IOF

Wafa. Lunedì, le forze di occupazione israeliane (IOF) hanno arrestato 13 palestinesi, la maggior parte dei quali ex prigionieri, e un malato di cancro, provenienti da varie parti dei Territori occupati, secondo quanto denunciato dalla Palestinian Prisoner Society (PPS).

A Betlemme, nel sud della Cisgiordania, i soldati israeliani hanno arrestato Nidal Abu Ahour, 46 anni, un ex prigioniero malato di cancro e con insufficienza renale e che era stato rilasciato dal carcere a luglio, dopo un grave peggioramento dello stato di salute.

Un altro palestinese è stato arrestato a Betlemme.

Nel distretto di Hebron, sempre nel sud della Cisgiordania, un raid militare a al-Tabaqa, sono state arrestate due persone.

PPS ha affermato in una nota che le forze israeliane hanno arrestato quattro palestinesi dopo aver preso d’assalto le loro case nella città di Jenin, nel nord della Cisgiordania.

Nel distretto di Nablus, i militari israeliani hanno fatto irruzione a Sebastia, saccheggiato tre case e arrestato un residente.

A Ramallah e nel distretto di al-Bireh, i soldati hanno arrestato due ex prigionieri.

Nel distretto di Gerusalemme, le forze hanno arrestato due palestinesi in raid separati nei quartieri di Isawiyya e al-Tur a Gerusalemme est.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"