Una seconda scossa, in una settimana, ha colpito i territori palestinesi occupati.

Ramallah – Infopal

All’alba di oggi, i cittadini di diverse zone della Cisgiordania hanno avvertito una scossa durata qualche secondo. La scossa è avvertita dagli abitanti di Gerusalemme, Ramallah, Nablus, Betlemme, ma non da quella della Striscia di Gaza.

Si ricorda che lunedì scorso, è stata avvertita una scossa di 4,5 gradi della scala Richter, senza causare danni materiali né vittime.

Si ricorda ancora che i ricercatori israeliani del Centro Geologico appartenete all’università di Tel Aviv, ultimamente, hanno confermato che nel prossimo futuro la zona del Medioriente sarà soggetta a terremoti.

La stessa cosa è stata confermata del dott. Radwan al-Kilani, direttore del reparto di Scienza della Terra e Ingegneria dei Terremoti all’università an-Najah, a Nablus, ha dichiarato che gli esperti in Palestina e Israele prevedono un forte terremoto nella zona di Wadi al-Fariga – al-Karmel, di forza da 6,5 a 7,5 su scala Richter, che sarà distruttivo come quello del 1927.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"