UNESCO condanna uccisione del giornalista Murtaj

PIC. Martedì, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura (UNESCO) ha condannato l’uccisione da parte dell’esercito israeliano del fotoreporter palestinese Yaser Murtaja, mentre copriva la Grande Marcia del Ritorno, venerdì scorso.

Il Direttore Generale dell’UNESCO Audrey Azoulay ha affermato in un comunicato: “Condanno l’uccisione di Yaser Murtaja e accolgo la decisione delle autorità israeliane di indagare su questo omicidio”.

Un cecchino israeliano ha deliberatamente sparato a Murtaja all’addome mentre, il 6 aprile, stava coprendo le proteste pacifiche vicino alla barriera di confine, ad est di Khan Younis, nella Striscia di Gaza meridionale.

L’ufficio informazioni del governo a Gaza ha dichiarato che Murtaja indossava una giacca antiproiettile chiaramente identificabile con la scritta ‘”press” (stampa, in inglese) quando gli hanno sparato.

La dichiarazione ha aggiunto che Murtaja era anche un regista e un fondatore di Ain Media, una società di produzione televisiva locale, la quale ha partecipato alla creazione di una serie di documentari che sono stati trasmessi attraverso piattaforme arabe e straniere sulla situazione a Gaza.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

tag: , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"