Unicef: i bambini di Gaza soffrono di problemi psicologici causati dalla guerra israeliana

Gaza-InfoPal. Uno studio effettuato dall’Agenzia Onu per l’infanzia, Unicef, ha dimostrato che la recente aggressione israeliana ha avuto un impatto negativo sui bambini della Striscia di Gaza. 

Lo studio ha rivelato che i bambini palestinesi della Striscia di Gaza soffrono di attacchi di di rabbia, panico, difficoltà di concentrazione e altri problemi psicologici causati dalla recente aggressione militare israeliana su Gaza. 

Secondo i risultati preliminari della ricerca, più del novanta per cento dei bambini di Gaza sono terrorizzati dai rumori forti, simili a quelli provocati dalle esplosioni dei missili che l’esercito di occupazione ha lanciato durante la recente escalation sulla Striscia di Gaza. Circa il 60 per cento di quelli sotto i 12 anni, soffrono di incubi e sogni inquietanti durante il sonno. Inoltre, tre quarti dei bambini nella fascia di età tra i 13 e i 17 anni soffrono degli stessi problemi. 

Marixie Mercado, portavoce dell’Unicef, ha reso noto che le ricerche sono state condotte il 24 e il 25 di novembre, e hanno riguardato 545 bambini palestinesi, circa la metà dei quali di sesso maschile, nelle zone più colpite della Striscia di Gaza durante l’ultima offensiva israeliana.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"