UNRWA: il deficit di bilancio di 130 milioni di dollari è una minaccia per la pace e la stabilità

MEMO. Philippe Lazzarini, Commissario generale dell’Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e il lavoro per i rifugiati palestinesi (UNRWA), ha avvertito che il divario di finanziamento di 130 milioni di dollari che l’organizzazione sta vivendo minaccia i servizi e i programmi fondamentali.

Lazzarini ha dichiarato lunedì che il numero totale di rifugiati palestinesi infettati dal COVID-19 è passato da meno di 200 casi, a luglio, a oltre 10.000 la scorsa settimana.

Al di là della crisi sanitaria, il COVID-19 sta anche scatenando una grave situazione di povertà assoluta che sta facendo sentire i profughi palestinesi senza speranza, ha avvertito Lazzarini. “La disperazione è una minaccia per la pace e la stabilità”, ha aggiunto.

Ha detto che l’aumento della povertà tra i rifugiati sta portando un numero crescente di persone a fare affidamento esclusivamente sui servizi dell’UNRWA, sottolineando che il mantenimento di servizi di qualità richiede risorse adeguate.

Il funzionario dell’UNRWA ha riferito che oggi il deficit di finanziamento dell’agenzia è di 130 milioni di dollari, mentre l’UNRWA chiede sostegno per la sua risposta al COVID-19.

L’organizzazione ha anche bisogno di 40 milioni di dollari per sostenere le sue operazioni umanitarie, compresa l’assistenza alimentare e in denaro per oltre 1,4 milioni di rifugiati colpiti dal conflitto provenienti dalla Siria o che vivono nei Territori palestinesi occupati.

La mancata raccolta dei fondi necessari avrà un impatto sia sugli stipendi di 28.000 dipendenti che sulla fornitura di servizi essenziali, inclusa la scolarizzazione per oltre mezzo milione di alunni, ha sottolineato.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"