VI Conferenza di Fatah, il j’accuse di Qaddumi: finti rivoluzionari al soldo degli Usa e di Israele.

 

Tunisi – Pic. Faruq al-Qaddumi, leader dell'ufficio politico di Fatah, ieri ha criticato duramente il presidente Mahmud 'Abbas e i suoi colleghi, accusandoli di “arricchirsi” e “raccogliere milioni di dollari alle spalle e nel nome del popolo palestinese”.

In un comunicato stampa diffuso dal suo quartier generale a Tunisi, Qaddumi ha chiesto: “Avete mai letto di 'ricchi' leader rivoluzionari e dei loro figli, in possesso di milioni di dollari Usa e sterline britanniche?”.

“Quando il fratello Yasser Arafat è morto, la resistenza ha subito un indebolimento, ma l'Autorità palestinese ha dichiarato che la seconda Intifada ha portato disordine e distruzione nella West Bank e ha rovinato l'atmosfera per i negoziati di pace”, ha affermato Qaddumi sottolineando che l'Anp ha combattuto contro ogni forma di resistenza in Cisgiordania, confidando sui negoziati e rafforzando il proprio coordinamento e collaborazione con l'occupazione sionista.

Egli ha espresso stupore per il fatto che, mentre la leadership dell'Anp a Ramallah criminalizzava la resistanza contro l'occupazione, il generale americano Keith Dayton veniva installato a governatore della Cisgiordania.

Qaddumi ha condannato il ruolo svolto da Dayton nell'addestramento di giovani palestinesi  utilizzati per perseguitare gli attivisti della resistenza e per confiscare loro le armi nel nome della “sicurezza”.

Il vecchio leader ha poi definito la situazione in Cisgiordania “difficile”, affermando che il numero di posti di blocco ha raggiunto i 669 – con gravi perdite nell'economia e facendo salire la disoccupazione all'87%. Ha sottolineato che gli insediamenti ebraici nella West Bank e a Gerusalemme sono aumentati, e con loro la percentuale di aree confiscate al popolo palestinese.

Qaddumi ha aggiunto che i leader dell'Anp di Ramallah “sono coinvolti nella corruzione finanziaria alle spese del popolo palestinese”, e, sarcasticamente ha affermato che “uno scarafaggio di Fatah percepisce più di cento milioni di dollari”, chiedendosi: “Avete mai sentito di un leader di una rivoluzione, che negozia con gli occupanti del suo paese e gira per il mondo liberamente a bordo del suo jet privato, protetto da guardie del corpo speciali […]? Avete mai sentito di dirigenti che raccolgono le tasse e i dazi e li mettono nel loro conto personale? Avete mai sentito di una rivoluzione che minaccia di tagliare i salari ai propri attivisti se non disobbediscono ad altri leader o se rifiutano di spiarli?”

E ha spiegato che migliaia di dirigenti qualificati sono stati licenziati e costretti al pensionamento per essere rimpiazzati da giovani senza esperienza.

Qaddumi ha poi deriso il VI Congresso di Fatah, domandando: “I leader dell'Anp non sentono che le marce degli insediamenti ebraici e dei coloni ebrei si stanno avvicinando sempre di più alla loro conferenza, che si sta svolgendo nel grembo dell'occupazione?”

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"