Week-end di arresti di massa: 42 Palestinesi, tra cui un parlamentare, imprigionati da Israele

Cisgiordania-Ma’an. A seguito della crescente tensione nei Territori Palestinesi occupati, che ha portato all’uccisione di sette Palestinesi e di tre Israeliani nella passata settimana, le forze israeliane hanno lanciato una massiccia campagna di sequestri tra sabato notte e le prime ore della domenica.

Almeno 42 Palestinesi sono stati arrestati durante le incursioni, tra cui un membro del parlamento palestinese, due ragazzine e un uomo di 75 anni. Sembra che l’esercito israeliano abbia preso di mira in particolare le persone che affiliate al movimento Hamas.

Gerusalemme Est.

Decine di Palestinesi sono stati feriti negli scontri con le forze israeliane in diversi quartieri  della Gerusalemme Est occupata, attorno alle dimostrazioni in corso presso il complesso della moschea di Al-Aqsa, nella Città Vecchia. Sabato notte, le forze israeliane hanno arrestato due ragazzine palestinesi.

Secondo una dichiarazione dell’Associazione dei Prigionieri Palestinesi (PPS), la 16enne Tamara Abu Laban è stata arrestata nel quartiere al-Tur, e Aala Ruweida, di 16 anni, a Silwan.

Anche un giovane palestinese non identificato sarebbe stato arrestato sabato sera, durante gli scontri attorno all’entrata del complesso, presso la Porta dei Leoni, come hanno riportato fonti locali.

Le dichiarazioni della polizia israeliana riguardo incursioni e scontri a Gerusalemme Est non hanno menzionato arresti.

Cisgiodania meridionale.

Il PPS ha dichiarato che otto Palestinesi sono stati arrestati in alcune città del sud della Cisgiordania occupata, nel distretto di Hebron, identificati come Nidal Abu Sneineh, Yunis Kawazba, Ahmad al-Uweiwi, Noah al-Hashlamoun, Alaa al-Zaaqiq, Ismail Talab al- Nattah, Abd al-Muhsin Zaamra e Issa Salih.

Un portavoce dell’esercito israeliano ha detto che 10 Palestinesi sono stati arrestati nell’area di Hebron, e quattro in città; inoltre, un presunto “membro di Hamas” a Sair, un membro di Hamas a Halhul, una persona a Khirbet Safa, un membro di Hamas a Yatta, un altro presunto membro di Hamas a Samu e una persona a Beit Ummar.

Tuttavia, un attivista locale di Beit Ummar, Muhammad Awwad, ha detto che due Palestinesi sono stati arrestati in città, oltre agli altri nella zona di Hebron, identificandoli come Muhammad Munir Radwan Qawqas Ikhlayyil, di 37 anni, che aveva già passato 12 anni in un carcere israeliano, e Alaa Moussa Hassan Zaaqiq, che ne aveva trascorsi due.

Sabato sera, la polizia israeliana ha riferito che un Palestinese di 17 anni, “sospetto”, è stato arrestato al check-point militare vicino all’ingresso della moschea Ibrahimi, nella Città Vecchia di Hebron, sostenendo che aveva un coltello destinato a portare a termine l’attacco.

Nel frattempo, nel distretto meridionale di Betlemme, le forze israeliane hanno arrestato tre Palestinesi durante un attacco, identificati dal PPS come Walid Khader Salah, Jaafar Abdullah al-Urouj e il 75enne Jamil Yaqoub Qumsiyeh.

Un portavoce dell’esercito israeliano ha confermato che solo due Palestinesi erano stati arrestati nel distretto, entrambi presunti membri di Hamas – uno nella città di Betlemme e uno di al-Khader.

Cisgiordania centrale.

Nel distretto centrale di Gerico, nella regione della Valle del Giordano, il PPS ha affermato che quattro Palestinesi sono stati arrestati, identificati come Muhammad Nasser al-Shawwa, di 22 anni, Murad Subhi Hajj Muhammad, di 42 anni, Abd al-Aziz Jihad Safi, di 32 anni e Shakir Hassan Amara, di 57 anni .

Un portavoce dell’esercito israeliano ha detto che solo un Palestinese è stato arrestato nel campo profughi di Aqabat Jaber, nel sud di Gerico.

Intanto, nella città di Salfit, nella Cisgiordania centrale occupata, le forze israeliane hanno arrestato un membro affiliato a Hamas del Consiglio Legislativo Palestinese, Omar Mahmoud Matar, noto anche come Omar Abd al-Razaq, dopo aver assalito e perquisito la sua casa in città.

Era già stato arrestato numerose volte.

Un portavoce dell’esercito israeliano ha detto che l’esercito ha arrestato “un membro di Hamas” a Salfit.

Ci sono 12 altri parlamentari palestinesi imprigionati nelle carceri israeliane. L’ultimo deputato palestinese sequestrato è  il membro del Fronte popolare per la Liberazione della Palestina (PFLP) Khalida Jarrar, condannata alla detenzione amministrativa due settimane fa.

Il movimento Hamas ha scritto su Twitter che “la viziosa campagna di detenzione che l’occupazione (israeliana) sta portando avanti contro i leader di Hamas in Cisgiordania è un misero tentativo di frenare la rivoluzione del nostro popolo”.

Un portavoce dell’esercito israeliano ha detto a Ma’an che un altro membro di Hamas è stato arrestato nel villaggio di Ni’lin, distretto di Ramallah, nella Cisgiordania centrale occupata.

Cisgiordania settentrionale.

Nel distretto di Nablus, nel nord della Cisgiordania occupata, le forze israeliane hanno arrestato quattro Palestinesi identificati dal PPS come Nidal Abu Rmeila, Omar al-Hanbali, Ali Lulah e Muhammad Wajih Qut.

L’esercito israeliano ha detto a Ma’an che sei Palestinesi sono stati arrestati nell’area di Nablus. Due presunti membri di Hamas sono stati arrestati nella città di Nablus – uno nel quartiere di Dhahiya e l’altro nel quartiere di Rafidiya – un membro di Hamas è stato arrestato nel villaggio di Awarta, un membro di Hamas nel villaggio di Madama e altri due

Palestinesi sono stati arrestati a Qusin.

Il PPS ha dichiarato che le forze israeliane hanno anche assalito la città settentrionale di Qalqiliya e hanno arrestato Muhammad Bilal Daoud, Omar Atiyeh Shreim, Muath Atiyeh Shreim, Abd al-Nasser al-Rabi e Muhammad Hashem Khader.

Un portavoce dell’esercito israeliano ha dichiarato che solo quattro Palestinesi erano stati arrestati in città – due dei quali membri di Hamas.

Fonti locali hanno anche detto che sabato a notte fonda, tre giovani Palestinesi sono stati arrestati a un check-point a nord della città per presunta partecipazione agli scontri nelle vicinanze. Sono stati identificati come Khalid Odeh, Hamza Jidi e Yahya Abi Shihab.

Il PPS ha detto che Ashraf Mustafa Tawfiq Daraghmeh, di 39 anni, è stato arrestato a Tubas nella Cisgiordania settentrionale. Fonti locali hanno affermato che anche un altro Palestinese è stato arrestato nella zona, identificato come Mustafa Mardawi di Tubas.

Un portavoce dell’esercito israeliano ha confermato solo un arresto a Tubas.

Nel quartiere più settentrionale di Jenin, il PPS ha detto che le forze israeliane hanno arrestato tre Palestinesi: Abd al-Salam Jamal Abu al-Heija, Ghassan Zgheibi e Abd al-Rahim Fakhri Ghawadra.

Secondo l’esercito israeliano, due Palestinesi sono stati arrestati nella città di Jenin e uno è stato arrestato nel campo profughi di Jenin, tutti presunti membri di Hamas.

Traduzione di Edy Meroli

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"