2 cittadini palestinesi feriti durante l’invasione israeliana della Striscia di Gaza.

 
Gaza – Infopal

Questa mattina, decine di carri armati israeliani hanno invaso da diverse parti il nord della Striscia di Gaza, sparando all’impazzata. L’attacco dell’artiglieria era appoggiato da una massiccia copertura aerea.

Testimoni oculari hanno spiegato che più di 40 carri armati israeliani sono penetrati nelle zone aperte, a nord della Striscia, appostandosi nell’area dell’ex colonia “Eili Sinai”. Altri si sono diretti, insieme a due bulldozer, nella zona della cittadina di al-Badawiyah, vicino a Beit Lahia, che è stata invasa dai carri insieme alle truppe di terra e ad altre forze speciali.

I soldati si sono appostati sui tetti di diverse case della cittadina, ed hanno effettuato perquisizioni e arrestato diversi cittadini.

Nello stesso contesto, testimoni oculari hanno riferito che gli elicotteri israeliani hanno lanciato un missile contro una casa abbandonata in via ash-Shaimaa, nella cittadina di Beit Lahia. Non ci sono informazioni su eventuali vittime.

Fonti palestinesi hanno riferito che all’alba di oggi due palestinesi sono stati feriti ed altri tre sono stati arrestati durante un’invasione della zona di Wadi as-Saqqa, al centro della Striscia di Gaza, da parte dell’esercito di occupazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.