20.000 soldati israeliani feriti dalla resistenza palestinese dal 7 ottobre

Gaza. È probabile che il numero dei soldati israeliani feriti raggiunga circa 20.000 se si includono quelli con diagnosi di disturbo da stress post-traumatico, ha riferito AP citando un attivista israeliano.

Edan Kleiman, che dirige l’organizzazione no-profit Disabled Veterans, ha dichiarato: “Non ho mai visto una portata e un’intensità come questa”.

“Dobbiamo riabilitare queste persone”, ha aggiunto, avvertendo che le autorità israeliane non comprendono la gravità della situazione.

C’è un ampio e crescente segmento di feriti, che sono anche afflitti da profondi traumi psicologici e la cui sofferenza appare come un costo nascosto della guerra, ha riferito il Times of Israel.

Secondo Limor Luria, capo del dipartimento di riabilitazione del ministero della Difesa israeliano, il 58% dei soldati ha subito lesioni agli arti, compresa l’amputazione.

Il ministero della Difesa ha dichiarato a metà dicembre che oltre 6.000 membri delle forze di occupazione e della polizia israeliane sono rimasti feriti dal 7 ottobre.

(Nel video: un soldato israeliano festeggia rivelando la data del suo matrimonio facendo esplodere case a Gaza).