240 nuovi ‘israeliani’ provenienti dal Sudamerica e dall’Etiopia.

Nazareth – Infopal. Fonti ebraiche riferiscono dell’arrivo di una nuova delegazione di ebrei provenienti dal Sudamerica e dall'Etiopia che lo Stato ebraico ha convinto a venire nei territori palestinesi occupati nel 1948, soprattutto perché gli studi israeliani indicano che, nel prossimo decennio, il numero dei palestinesi nella Palestina storica supererà il numero degli israeliani.

La radio israeliana ha confermato l’arrivo a Tel Aviv, nelle ultime ventiquattr’ore, di 240 ebrei dal Sudamerica e dall’Etiopia, aggiungendo che i nuovi arrivati sono stati inviati in diversi centri di accoglienza dello Stato ebraico.

È da notare a questo proposito che il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha dichiarato, durante la conferenza di Ashdod sull’assorbimento degli ebrei importati, che essi “sono ormai parte integrante del tessuto della vita in Israele”, sottolineandone il ruolo nel “salvare Israele sotto il punto di vista demografico, della sicurezza, economico e politico”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.