4 combattenti di al-Qassam uccisi durante invasione israeliana a Gaza City.

Gaza – Infopal

Questa mattina, le forze di occupazione israeliane hanno invaso il quartiere di ash-Shuja’iyyah, nella città di Gaza. L’operazione ha avuto breve durata e ha portato all’uccisione di 4 resistenti delle Brigate Iz ed-Din al-Qassam, ala militare di Hamas.

Le Brigate hanno confermato la morte di Abd al-Karim al-Khaisi, Mustafa al-at-Tatar, Karam al-Wadiyya e Mahmoud Hillis, durante il tentativo di contrastare l’aggressione israeliana e l’invasione di decine di mezzi militari, che sparavano all’impazzata contro le case. 

Testimoni oculari hanno raccontato che le forze israeliane, sostenute da decine di carrarmati e dall’aviazione, sono penetrate da Nahal e da altre aree al confine orientale della Striscia e hanno attaccato un’azienda per la lavorazione dei succhi di frutta e hanno sparato indiscriminatamente verso le abitazioni e le proprietà palestinesi. I bulldozer hanno distrutto campi agricoli e demolito installazioni industriali.

Da parte loro, le Brigate al-Qassam hanno reso noto di aver lanciato  57 mortai e granate RPG contro le truppe di invasione.

L’esercito israeliano ha comunicato il ferimento di un suo ufficiale.

Prima di ritirarsi, i militari israeliani hanno sequestrato numerosi palestinesi.

Ieri sera, un aereo da ricognizione israeliano ha bombardato una moto nel campo profughi di Jabaliya, nel nord della Striscia: un militante delle Brigate al-Quds, ala armata del Jihad islamico, è stato ucciso e altri tre cittadini feriti. La vittima è Abdullah al-Ghussain.

Sempre ieri, Israele ha bombardato le aree di Juhr ad-Dik e di Zaytoun, a Gaza: due civili sono rimasti feriti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.