4 Palestinesi uccisi dalle IOF a ovest di Ramallah

4 Palestinesi uccisi dalle IOF a ovest di Ramallah

Ramallah. Martedì è stato osservato uno sciopero generale nelle città di Ramallah e Al-Bireh per protestare contro l’assalto dell’occupazione israeliana al villaggio di Kafr Ni’ma, a ovest di Ramallah, che ha provocato l’uccisione di quattro palestinesi.

Quattro giovani palestinesi sono stati uccisi lunedì sera dalle forze di occupazione israeliane (IOF) a Kafr Ni’ma, a ovest di Ramallah.

L’Autorità generale per gli affari civili ha riferito al ministero della Salute di Ramallah che le IOF hanno sequestrato i corpi di quattro giovani, uccisi lunedì sera, quando le forze di occupazione hanno aperto il fuoco sul loro veicolo.

Tre di loro sono stati identificati come Mohammed Jaber Abdo, comandante delle brigate al-Qassam, ala militare di Hamas, e i combattenti Mohammad Raslan Abdo, Wasim Bassam Zidan Abu Adi e Rushdi Samih Omar Atayeh

In seguito all’attacco, le IOF hanno preso d’assalto la città di Kafr Ni’ma e si sono scontrate con i giovani locali, ferendone otto.

Dal 7 ottobre, circa 538 palestinesi sono stati uccisi in Cisgiordania, inclusa Gerusalemme, tra cui 133 bambini, e più di 5.200 altri sono rimasti feriti.

(Fonti: PIC, Wafa).