500 lavoratori palestinesi arrestati da Israele nel mese di ottobre 2010

Ramallah – InfoPal. Ottobre 2010: le autorità israeliane hanno arrestato 500 palestinesi che lavoravano nei Territori occupati nel '48 – Israele.

In tutti i casi, è stata fornita la medesima motivazione “Ingresso senza un permesso rilasciato dalle autorità israeliane”.

A lacerare l'economia della comunità palestinese, non è solo l'assedio su Gaza e la paralisi imposta al movimento in Cisgiordania, ma pure rigide e oppressive misure contro i palestinesi in Israele.

I dati aggiornati ad ottobre 2010, vengono resi pubblici dalla Federazione dei sindacati palestinesi: “500 sono stati arrestati nel complesso, 20 sono stati accusati e trattenuti per motivi di sicurezza e cinque di essi stanno scontando pene carcerarie che vanno dai 3 e i 6 mesi. A tutti sono state imposte esose multe”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.