67 palestinesi arrestati da Israele sin dall’accordo di scambio

Gaza – InfoPal. Il Movimento di resistenza islamica, Hamas, ha accusato le forze d'occupazione israeliane di aver condotto una feroce e vasta campagna di arresti in città e villaggi palestinesi della Cisgiordania occupata sin dalla conclusione dell'accordo di scambio dei prigionieri.

In un rapporto di Hamas si afferma: “Dal 20 ottobre, le forze d'occupazione israeliane hanno arrestato 67 cittadini palestinesi in varie località dela Cisgiordania occupata, tra questi, anche alcuni palestinesi da poco rilasciati dalle prigioni dell'Autorità palestinese (Anp)”.

19 palestinesi sono stati arrestati da Israele ad al-Khalil (Hebron), 15 a Betlemme, 14 ad al-Quds (Gerusalemme), 7 a Ramallah, 4 a Nablus, 5 a Tulkarem, 1 a Jenin, 1 a Salfit e 1 ad Ariha (Gerico).

Sette palestinesi arrestati sono familiari del deputato gerosolimitano Ahmed 'Atoun, anch'egli arrestato (26 settembre 2011), una donna di Hebron, Silwa 'Abdel 'Aziz Hasan e 13 minori.

Tre erano stati rilasciati da poco dall'Anp: Farouk 'Ashour, Hussan Mousa Abu Saninah di Hebron e Mohammed Sulemina di Salfit.

“E' la politica della 'porta girevole', volendo usare un'espressione cara a Benjamin Netanyahu sin dai tempi di Wye River Memorandum (1998) quando, allora come oggi, era alla guida del governo d'occupazione. I palestinesi rilasciati sarebbero stati subito riarrestati”. Anche per questo allora si crearono numerosi apparati di sicurezza per la Cisgiordania e Gaza.

Nel documento diffuso oggi, si denuncia inoltre l'estenzione della detenzione per alcuni deputati del Consiglio legislativo (Clp) ed ex ministri. 

E' stata estesa di 4 mesi la detenzione dei deputati Nasser 'Abdel Jawwad (Salfit) e 'Azzam Salhab (Hebron).
Mahmoud ar-Ramhi, Segretario generale del Clp, resterà altri sei mesi in una prigione israeliane come pure 'Issa al-Ja'bari, ministro del consiglio locale della consulta di governo.

A queste proroghe si devono aggiungere gli arresti domiciliari imposti da Israele a sette dei 15 manifestanti che lo scorso 20 ottobre si erano radunati davanti alla prigione israeliana di Hasharon per chiedere il rilascio delle 9 detenute palestinesi ancora incarcerate.

Articoli correlati:

Israele estende di un anno l'isolamento di Sa'daat
Israele detiene per 13 ore ex prigioniero palestinese
Cisgiordania: campagna di arresti di massa di Israele
Israele arresta 20 palestinesi in Cisgiordania
'La ritorsione all'accordo': campagna di violenza nelle carceri israeliane
Almeno 10 palestinesi arrestati oggi da Israele
530 palestinesi stanno scontando ergastoli nelle prigioni dell'occupazione israeliana

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.