68 palestinesi, fra cui 13 bambini e una donna incinta, uccisi a ottobre; 921 feriti

soldiers_shootingImemc. Il ministero della Sanità ha riportato che, dall’inizio di ottobre, in Cisgiordania e nella Striscia di Gaza sono stati uccisi 68 palestinesi e ne sono stati feriti 921 da munizioni letali dell’esercito israeliano, mentre altri 855 palestinesi sono stati colpiti da proiettili d’acciaio rivestiti di gomma e 208 hanno riportato fratture e contusioni dopo essere stati assaltati e picchiati da soldati e coloni fanatici. Inoltre 14 palestinesi hanno riportato ustioni a causa delle bombe fumogene e delle granate a concussione israeliane, mentre oltre 5mila hanno patito gli effetti dell’inalazione di gas lacrimogeni.

Nomi noti dei palestinesi uccisi dall’esercito a ottobre:

In Cisgiordania e a Gerusalemme:

  1. Mohannad Halabi, 19 anni, di al-Biereh, a Ramallah. Freddato dopo avere, a quanto riportato, afferrato una pistola e ucciso due israeliani. 3/10
  2. Fadi Alloun, 19 anni, di Gerusalemme. Dichiarazione israeliana circa il suo “attacco” smentita dai testimoni oculari e dai video. 4/10
  3. Amjad Hatem al-Jundi, 17 anni, di Hebron.
  4. Thaer Abu Ghazala, 19 anni, di Gerusalemme.
  5. Abdul-Rahma Obeidallah, 11 anni, di Betlemme.
  6. Hotheifa Suleiman, 18 anni, di Tulkarem.
  7. Wisam Jamal Faraj, 20 anni, di Gerusalemme. Colpito da un proiettile esplosivo durante una protesta. 8/10.
  8. Mohammad al-Ja’bari, 19 anni, di Hebron.
  9. Ahmad Jamal Salah, 20 anni, di Gerusalemme.
  10. Ishaq Badran, 19 anni, di Gerusalemme. Dichiarazione israeliana circa il suo “attacco” smentita dai testimoni oculari. 10/10.
  11. Mohammad Said Ali, 19 anni, Gerusalemme.
  12. Ibrahim Ahmad Mustafa Awad, 28 anni, di Hebron. Colpito alla fronte a un proiettile durante una protesta. 11/10.
  13. Ahmad Abdullah Sharaka, 13 anni, del campo profughi di Al Jalazoun, a Ramallah.
  14. Mostafa Al Khateeb, 18 anni, di Sur-Baher, a Gerusalemme.
  15. Hassan Khalid Manassra, 15 anni, di Gerusalemme.
  16. Mohammad Nathmie Shamassnah, 22 anni, di Kutneh, a Gerusalemme.
  17. Baha’ Elian, 22 anni, di Jabal Al Mokaber, a Gerusalemme.
  18. Mutaz Ibrahim Zawahra, 27 anni, di Betlemme. Colpito al petto da un proiettile vero durante una manifestazione.
  19. Ala’ Abu Jammal, 33 anni, di Gerusalemme.
  20. Bassem Bassam Sidr, 17 anni, di Hebron.
  21. Ahmad Abu Sh’aban, 23 anni, di Gerusalemme.
  22. Riyadh Ibraheem Dar-Yousif, 46 anni, del villaggio di Al Janyia, a Ramallah. Ucciso mentre raccoglieva olive.
  23. Fadi Al-Darbi , 30 anni, di Jenin. Morto in un campo di detenzione israeliano.
  24. Eyad Khalil Al Awawdah, di Hebron.
  25. Ihab Hannani, 19 anni, di Nablus.
  26. Fadel al-Qawasmi, 18 anni, di Hebron. Ucciso da un colono paramilitare; soldati israeliano filmato poi mentre piazzata un coltello accanto al cadavere.
  27. Mo’taz Ahmad ‘Oweisat, 16 anni, di Gerusalemme. L’esercito ha dichiarato che “aveva un coltello”. 17/10.
  28. Bayan Abdul-Wahab al-‘Oseyli, 16 anni, di Hebron. L’esercito ha dichiarato la bambina “aveva un coltello”, ma le prove video contraddicono questa dichiarazione. 17/10.
  29. Tariq Ziad an-Natsha, 22 anni, di Hebron. 17/10
  30. Omar Mohammad al-Faqeeh, 22 anni, di Qalandia. L’esercito ha dichiarato che “aveva un coltello”. 17/10.
  31. Mohannad al-‘Oqabi, 21 anni, di Negev. È stato riportato che aveva ucciso un soldato nella stazione degli autobus di Beer Sheba.
  32. Hoda Mohammad Darweesh, 65 anni, di Gerusalemme.
  33. Hamza Mousa Al Amllah, 25 anni, di Hebron. Ucciso vicino all’insediamento di Gush Etzion.
  34. Odai Hashem al-Masalma, 24 anni, del paese di Beit ‘Awwa, vicino a Hebron.
  35. Hussam Isma’el Al Ja’bari, 18 anni, di Hebron.
  36. Bashaar Nidal Al Ja’bari, 15 anni, di Hebron.
  37. Hashem al-‘Azza, 54 anni, di Hebron.
  38. Moa’taz Attalah Qassem, 22 anni, del paese di Eezariyya, vicino a Gerusalemme. 21/10.
  39. Mahmoud Khalid Eghneimat, 20 anni, di Hebron.
  40. Ahmad Mohammad Said Kamil, di Jenin.
  41. Dania Jihad Irshied, 17 anni, di Hebron.
  42. Sa’id Mohamed Yousif Al-Atrash, 20 anni, di Hebron.
  43. Raed Sakit Abed Al Raheem Thalji Jaradat, 22 anni, di Sa’er, a Hebron.
  44. Eyad Rouhi Ihjazi Jaradat, 19 anni, di Sa’er, a Hebron.
  45. Ezzeddin Nadi Sha’ban Abu Shakhdam, 17 anni, a Hebron. Colpito da un militare israeliano dopo aver presumibilmente ferito un soldato e poi lasciato sanguinare fino alla morte.
  46. Shadi Nabil Dweik, 22 anni, di Hebron. Colpito da un soldato israeliano dopo aver presumibilmente ferito lo stesso soldato, poi lasciato sanguinare a morte.
  47. Homam Adnan Sa’id, 23 anni, di Tel Rumeida, a Hebron. Colpito da soldati israeliani che hanno dichiarato che aveva un coltello, ma i testimoni oculari riportano di aver visto i soldati mentre lanciavano l’arma accanto al suo cadavere. 27/10.
  48. Islam Rafiq Obeid, 23 anni, di Tel Rumeida, a Hebron. 28/10.
  49. Nadim Eshqeirat, 52 anni, di Gerusalemme. Morto quando i soldati israeliani hanno ritardato la sua ambulanza. 30/10.
  50. Mahdi Mohammad Ramadan al-Mohtasib, 23 anni, di Hebron. 30/10.
  51. Farouq Abdul-Qader Seder, 19, Hebron. 30/10.

 

Nella Striscia di Gaza:

  1. Shadi Hussam Doula, 20 anni.
  2. Ahmad Abdul-Rahman al-Harbawi, 20 anni.
  3. Abed al-Wahidi, 20 anni.
  4. Mohammad Hisham al-Roqab, 15 anni.
  5. Adnan Mousa Abu ‘Oleyyan, 22 anni.
  6. Ziad Nabil Sharaf, 20 anni.
  7. Jihad al-‘Obeid, 22 anni.
  8. Marwan Hisham Barbakh, 13 anni.
  9. Khalil Omar Othman, 15 anni.
  10. Nour Rasmie Hassan, 30 anni. Uccisa con il suo bambino in un attacco aereo israeliano. 11/10.
  11. Rahaf Yihiya Hassan, due anni. Ucciso insieme alla madre nell’attacco aereo di cui sopra. 11/10.
  12. Yihya Abdel-Qader Farahat, 23 anni.
  13. Shawqie Jamal Jaber Obed, 37 anni.
  14. Mahmoud Hatem Hameeda, 22 anni, del nord di Gaza.
  15. Ahmad al-Sarhi, 27 anni, di al-Boreij.
  16. Yihya Hashem Kreira.
  17. Khalil Hassan Abu Obeid, 25 anni, di Khan Younis. Morto a causa delle ferite riportate durante una protesta nell’ultima settimana di ottobre.

 

Non palestinese ucciso dalla folla israeliana:

Haftom Zarhum, eritreo in cerca di asilo politico, ucciso nella stazione degli autobus di Beer Sheva da una folla inferocita che lo aveva scambiato per un palestinese. 18/10.

 

Nomi noti delle vittime israeliane durante lo stesso periodo:

1 e 2. Eitam e Na’ama Henkin, entrambi circa 30enni, uccisi in una sparatoria in auto nei pressi dell’insediamento di Itamar. 01/10.

  1. Nahmia Lavi, 41 anni. Rabbino dell’esercito israeliano. Accoltellato a Gerusalemme, vicino alla Porta del Leone. 03/10.
  2. Aaron Bennet, 24 anni. Accoltellato a Gerusalemme, vicino alla Porta del Leone. 03/10.
  3. Yeshayahu Kirshavski, 60 anni. Ucciso durante una sparatoria in autobus, a Gerusalemme est. 13/10.
  4. Haviv Haim, 78 anni. Ucciso durante una sparatoria in autobus, a Gerusalemme est. 13/10.
  5. 10/13 – Richard Lakin, 76 anni. Ucciso durante una sparatoria in autobus, a Gerusalemme est (morto per le ferite riportate giorni dopo l’attacco). 13/10.
  6. 10/18 – Omri Levy, 19 anni. Soldato israeliano della Brigata Golani; un residente israeliano gli ha sottratto la pistola e poi gli ha sparato.

 

Inoltre, due israeliani che inizialmente erano stati dichiarati uccisi durante degli attacchi sono invece rimasti uccisi in incidenti automobilistici.