Haniyah: gli incontri del Cairo sono esplorativi e speriamo che possano portare ad un dialogo serio e senza precondizioni.

Gaza

Il primo ministro palestinese, Ismail Haniyah, ha confermato che gli incontri in corso al Cairo con i dirigenti egiziani sono un giro esplorativo, egli ha espresso la sua speranza che possano portare ad un dialogo serio e reale.

Haniyah, ieri sera, in una dichiarazione alla stampa, ha detto: speriamo che il dialogo venga approfondito in maniera seria e che gli incontri esplorativi, con i fratelli egiziani, possano spianare il terreno per un dialogo palestinese, reale e serio, lontano da qualsiasi intromissione e condizione esterna”.

Rispondendo alla domanda sul programma di Hamas per gli incontri del Cairo, Haniyah ha detto: “Vogliamo esporre la situazione palestinese in maniera completa, vogliamo anche imparare dalle esperienze passate per non ripetere dialoghi che possano portare ad accordi superficiali, che poi una delle parti possa aggredirli, come è accaduto all’accordo di Mecca”.

E ha proseguito “vogliamo parlare del rispetto della scelta del popolo palestinese e del risultato delle elezioni e il rispetto della legge base e della legalità palestinese, vogliamo anche ricostruire le forze di sicurezza in Cisgiordania e Striscia di Gaza in base professionale e nazionale”.

Haniyah ha rifiutato di rispondere alla domanda che riguarda il candidato di Hamas alle prossime elezioni presidenziale, limitandosi a dire “per ogni accaduto c’è un discorso”.

Una fonte palestinese al Cairo aveva detto al quotidiano saudita Okath che il movimento di Hamas ha deciso di preparare da ora il suo candidato per la presidenza, ed è dalla Cisgiordania.

La fonte ha aggiunto che l’ufficio politico del movimento a Damasco insieme alla dirigenza politica di Gaza si sono concordati su una persona che affronterà il presidente Mahmud Abbas che si prevede la sua ricandidatura alle prossime elezioni presidenziale, che si suppone vengano indette prima della scadenza, l’otto del prossimo gennaio, il tempo della scadenza del mandato di Abbas.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.