845 palestinesi arrestati dall’inizio del 2011

Ramallah – InfoPal. “Ansar al-Asra”, organizzazione per i prigionieri palestinesi, ha divulgato i dati sui cittadini palestinesi arrestati nel primo quarto del 2011 dalle forze d'occupazione israeliane. I dati mostrano un'impennata degli arresti condotti in vaste campagne.

Il rapporto è stato pubblicato sabato 16 aprile e comprende un arco di tempo che si estende nei primi tre mesi del 2011: 845 palestinesi, di cui 105 bambini e tre deputati del Consiglio legislativo (Clp), sono stati arrestati da Israele.

Gennaio: 180 arresti che diventano 285 nel solo mese di febbraio. 380 quelli di marzo.

I distretti palestinesi maggiormente interessanti da queste escalation: Nablus, al-Khalil (Hebron), Betlemme, al-Quds (Gerusalemme), Tulkarem, Salfit, Ramallah e al-Bireh.

Parallelamente agli arresti, nel periodo di riferimento del rapporto di “Ansar al-Asra” sono aumentati anche gli abusi contro i minori. I bambini vengono arrestati in maniera indiscriminata oppure vengono allontanati (deportati) dalle proprie famiglie.
Infine, del dato fanno parte anche malati e sofferenti tra i palestinesi arrestati dalle forze d'occupazione israeliane.

Articoli correlati:

Giornata del Prigioniero palestinese: dal 2000, 70mila arrestati. 759mila dal 1967

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.