A un mese dall’omicidio di Itamar: 500 palestinesi arrestati, 200 donne, bambini e anziani

Nablus – InfoPal. Secondo giorno consecutivo di coprifuoco nel villaggio palestinese di Awarta, a sud-est di Nablus.

I soldati d'occupazione israeliani sono impegnati in perquisizioni e assalti, e con la distruzione di tutto ciò che incontrano nelle abitazioni palestinesi.

Ingenti forze militari sono state dispiegate all'interno e tutt'intorno ad Awarta con il supporto di cani addestrati alla ricerca dei palestinesi “presunti responsabili” del pluri-omicidio nella colonia illegale di Itamar, dove cinque coloni israeliani furono uccisi.

Dal 12 marzo scorso, ad Awarta sono stati arrestati oltre 500 palestinesi, tra cui 200 donne, ma anche molti anziani, persone sofferenti e bambini.

Dei 500 arrestati, 71 palestinesi restano ancora in detenzione, tra cui la 16enne Julia Mazen Niaz, sequestrata insieme ai genitori. La madre di Julia è stata rilasciata dopo 11 ore di interrogatorio presso il campo militare di Hawwara, poco distante da Awarta.
Tra i palestinesi che restano ancora in detenzione vi sono anche 5 bambini.

“I militari accusano un'anziana palestinese”. Umm Adam, palestinese di 70 anni, ha raccontato: “La notte del 6 aprile scorso i militari hanno fatto irruzione nella mia casa, arrestando me e mio marito di 80 anni.

Mi hanno condotta ad Hawwara, dove ho trovato altre 200 donne del mio villaggio. Per lunghe ore, nel freddo della notte, mi hanno costretta alle domande più disparate. Rivolgendosi a me, ad un certo punto un soldato mi ha accusato di essere la responsabile dell'omicidio dei cinque coloni a Itamar.

Poi, mi hanno tenuta in una stanza appartata e mi hanno fotografata. Lì ho trascorso quattro ore prima di poter fare ritorno a casa”.

Quella stessa notte, anche tutte i figli di Umm Adam, con i rispettivi coniugi, sono stati portati via dalle forze d'occupazione israeliane per essere interrogati, ed essere rilasciati solo al mattino, dopo 10 ore in stato di fermo.

Articoli correlati:

Caso 'Itamar': ragazza adolescente fra i 71 palestinesi imprigionati

Awarta, prosegue a campagna di arresti e perquisizioni di Israele

Cento donne palestinesi detenute ad Awarta dai soldati d'occupazione israeliani

Test del DNA ai cittadini di Awarta per il caso Itamar

Invasione israeliana di Awarta. Famiglia palestinese tenuta in ostaggio

Soldati d'occupazione israeliani rioccupano Awarta

Coprifuoco ad Awarta. Soldati israeliani occupano case, perquisiscono e arrestano

Militari israeliani invadono e occupano Awarta. Coprifuoco, raid e arresti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.