Abbas: primo punto della Road Map cruciale per la ripresa dei negoziati

Ramallah – Infopal. In un discorso tenuto ieri durante l’apertura dei lavori del Consiglio rivoluzionario di Fatah, giunto alla sua trentasettesima sessione, il presidente palestinese Mahmud ‘Abbas ha affermato che il rispetto degli obblighi dei trattati, e in particolare del primo punto del piano della Road Map (che richiede la cessazione del colonialismo in tutte le sue forme e la rimozione dei posti di blocco in tutta la Cisgiordania), rappresenterebbe il passo decisivo per la ripresa dei negoziati tra Palestina e Israele.

A questo proposito, il presidente ‘Abbas ha rinnovato il suo apprezzamento nei confronti del recente discorso del presidente americano Barack Obama, che ha fissato i requisiti del processo di pace e riconfermato la necessità di fermare l’espansione degli insediamenti sionisti. Con questo, ‘Abbas ha dichiarato di aver scorto nelle parole del capo di stato USA una comprensione delle richieste palestinesi, che non sono condizioni da imporre alla parte israeliana, ma semplici inviti ad applicare il contenuto della Road Map. La parte palestinese, secondo il leader di Fatah, sarebbe pronta a ridare il via alle trattative sullo status definitivo delle due nazioni, nel caso in cui Israele seguisse questi inviti.

Ha poi ribadito che l'iniziativa di pace araba, adottata dall’Organizzazione della Conferenza islamica, contiene la soluzione ottimale per il conflitto arabo – israeliano: secondo questa proposta, infatti, i paesi arabi ed islamici normalizzeranno i loro rapporti con Israele dopo il ritiro di questa da tutti i territori arabi occupati nel 1967.

Riconciliazione nazionale. Per quanto riguarda invece il dialogo nazionale, ‘Abbas ha riferito che tutti i paesi arabi sostengono gli sforzi dell’Egitto per porre fine alle divisioni interne, confermando che la leadership palestinese è interessata all'unità nazionale e alla coesione delle due metà della patria, il cui scisma ha danneggiato fortemente la causa palestinese.


VI conferenza del Fatah. Ha poi sottolineato che è giunto il momento di organizzare la sesta Conferenza del movimento di Fatah, attesa dai sostenitori del movimento con molta impazienza.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.