Abbattuta una moschea nella Valle del Giordano. E’ la terza demolizione

Nablus – InfoPal. Le forze d'occupazione israeliane hanno demolito questa mattina la moschea di Khirbet Yarza nel nord della Valle del Giordano.

E' la terza volta in sette mesi che Israele abbatte la moschea ad est di Tubas (nord della Cisgiordania occupata).

'Aref Daraghmah, capo del consiglio del villaggio di al-Maliha, ha raccontato che “più di cinque pattuglie militari accompagnate da una ruspa e macchinari per demolizioni hanno abbattuto la moschea che si estende su 60 metri quadrati”.

“E' la terza volta che l'occupazione demolisce la moschea adottando sempre il pretesto 'dell'area militare dove è vietato costruire', nonostante non si arresti l'espansione degli insediamenti”.

Il rappresentante palestinese ha assicurato che “i cittadini di Khirbet Yarza sono decisi a ricostruire la sola moschea presente nell'area, ricordando che, contro la sua demolizione, esistono diverse sentenze emesse da tribunali israeliani.

“Le forze d'occupazione israeliane continuano tuttavia a ignorarle e violare quegli ordini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.