Abu Shaar:’I pellegrini di Gaza vanno prima in Egitto, poi a Mecca’

Il dott. Taleb Abu Shaar, Ministro dei Beni e degli Affari religiosi nella Striscia di Gaza, ha dichiarato che il primo gruppo di pellegrini della Striscia di Gaza ha attraversato stamattina il valico di Rafah.

In collegamento telefonico con il nostro corrispondente a Gaza, il Ministro ha detto che il Ministero ha terminato le procedure ed i preparativi per facilitare il viaggio della delegazione di pellegrini, in collaborazione con l’omologo Ministero a Ramallah col quale è stato concordato di chiamare la delegazione di quest'anno “Delegazione della riconciliazione nazionale”, al fine di sostenere gli sforzi di riconciliazione e, ovviamente, consentire ai pellegrini di Gaza di svolgere lo Hajj (Pellegrinaggio a Mecca) di quest'anno.

Abu Shaar prevede per oggi, dal valico di Rafah, il passaggio di 830-1025 pellegrini diretti verso l'aeroporto egiziano di al-Arish, dal quale voleranno a Gedda, in Arabia Saudita.

Egli ha riferito che quest’anno il numero dei pellegrini della Striscia di Gaza è di 4.500. La loro partenza è prevista entro quattro giorni attraverso il valico di Rafah, che collega la Striscia di Gaza alla Repubblica Araba d'Egitto, e che le autorità egiziane hanno aperto stamattina per il passaggio dei pellegrini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.