Accordo di libero commercio tra Palestina e Mercosul

InfoPal. Ieri, il Mercosul (Mercosur), il mercato comune latinoamericano, ha annunciato l'accordo di libero commercio con la Palestina.

Del Mercosul vanno parte Argentina, Brasile, Paraguay e Uruguay. Come membri-osservatori: Bolivia, Cile, Colombia, Ecuador, Perù e Venezuela.

Si legge su PressTV: martedì (20 dicembre, ndr), il ministro degli Affari esteri palestinese, Riyad al-Maliki e i ministri degli esteri dei paesi membri dell’organizzazione (Argentina, Brasile,Paraguay e Uruguay) hanno firmato un accordo durante il vertice  de Mercosur a Montevideo, in Uruguay.

 

“Ci auguriamo che i paesi del Mercosur possano aiutarci a porre fine alle sofferenze del popolo palestinese”, ha dichiarato al-Maliki durante una cerimonia organizzata nell’ufficio del Presidente dell'Uruguya, Jose  Mujica.

I paesi del Mercosur e il Venezuela, che attualmente è in fase di ingresso nel blocco economico, hanno tutti riconosciuto lo stato palestinese.

L’Autorità palestinese ha accordi di libero scambio con l’Unione Europea, la Turchia e le nazioni della Lega Araba.

Secondo i funzionari, i diplomatici del Mercosur e quelli dei Teritori Palestinesi occupati, stavano negoziando l’accordo da un anno.

Il mercato del blocco include 250 milioni di persone e tre quarti dell’attività economica del continente.

Prima di questo storico accordo, solo un membro del Mercosur, l’Argentina, aveva accordi commerciali con la Palestina.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.