Addestramenti della Marina israeliana per contrastare la prossima Flotilla

An-Nasira – Infopal. L'esercito di occupazione israeliano ha deciso di far addestrare le sue forze navali per quella che ha chiamato “lotta faccia a faccia senza esclusione di colpi”, preparandosi ad assaltare il maggior numero possibile di navi della prossima Flotilla.

Secondo il giornale israeliano “Ma'ariv”, tuttavia, i commando israeliani “soffrono di un 'problema professionale', ovvero la totale mancanza di esperienza nel combattimento duro”, e per questo hanno deciso d'incaricare i servizi segreti dello Shabak di sottoporre gli uomini della Marina a questo tipo di esercitazioni.

Il quotidiano ha inoltre riportato quanto sostenuto da una fonte autorevole della sicurezza israeliana, e cioè che le spedizioni di aiuti umanitari nella Striscia di Gaza “rappresentano una chiara minaccia per la sicurezza nazionale”. La stessa fonte ha quindi descritto nel dettaglio il nuovo progetto militare, che si propone di “elevare le potenzialità militari nell'ingaggiare combattimenti intensi, allo scopo di neutralizzare e paralizzare i movimenti degli assalitori in pochi secondi e senza il ricorso all'uso delle armi, com'è avvenuto invece a bordo della Mavi Marmara”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.