Adesso si vietano anche i compleanni!

Gerusalemme – Infopal. Le forze di occupazione israeliane, a seguito dell'ordinanza del Ministro della cosiddetta “Sicurezza interna”, hanno impedito a Iyad al-Ghawj e Rani Rishq, bambini palestinesi residenti nel quartiere al-Sa'diyah, nella città vecchia di Gerusalemme, di festeggiare il compleanno “per motivi politici”. Il motivo addotto dagli occupanti è che queste feste rientrano nelle attività di “Gerusalemme capitale della cultura araba 2009”.

Testimoni oculari hanno riportato che “circa 100 elementi della sicurezza israeliana hanno circondato il luogo della festa per vietare i festeggiamenti: la musica è stata interrotta con la forza ed è stato addirittura impedito all’animatore di far divertire i ragazzini. Gli stessi testimoni hanno aggiunto che gli altri bambini venuti a festeggiare sono rimasti terrorizzati

Da parte loro, le famiglie dei bambini hanno smentito qualsiasi legame tra la festa di compleanno e le attività di “Gerusalemme capitale della cultura araba 2009”, ed hanno espresso tutta la loro amarezza per l'azione della polizia israeliana che ha impedito ai bambini di fare festa e divertirsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.