Aerei da combattimento israeliani bombardano una fabbrica di lavorazione del ferro a Gaza. Continuano i bombardamenti contro il nord della Striscia. 5 feriti.

All’alba di oggi, l’aviazione da combattimento israeliana ha bombardato una fabbrica per la lavorazione del ferro nel quartiere Ash-Shujaiyah, a est della città di Gaza.

Testimoni oculari hanno riferito che gli aerei israeliani hanno lanciato un missile contro la fabbrica, che si trova in via Salah Ad-Din, nel quartiere Ash-Shujaiyah, e di proprietà della famiglia As-Sumneh.

La fabbrica è stata distrutta totalmente, e alcune abitazioni vicine sono state danneggiate.

Le ambulanze si sono dirette sul posto. I feriti sono 5.

La protezione civile sta spegnendo il fuoco causato dal bombardamento.

Anche ieri sera tardi, nello stesso quartiere, aerei militari israeliani avevano bombardato un’altra fabbrica di lavorazione del ferro, di proprietà della famiglia Abu Halimah, ma il missile non è esploso.

La Striscia di Gaza vive da tre giorni un’aggressione israeliana continua, che ha causato decine di morti e feriti.

Continuano i bombardamento contro il nord della Striscia di Gaza.

Le forze di occupazione israeliane hanno proseguito, questa mattina, il bombardamento delle zone del nord della Striscia di Gaza.

Testimoni oculari hanno riferito che i carrarmati israeliani, appostati alla frontiera nord della Striscia di Gaza, hanno aperto il fuoco pesantemente, e diverse bombe sono cadute nel campo di “Qlebo”, a nord di Jabaliya, seminando il terrore tra i cittadini, e lasciando danni materiali ingenti nelle case e nelle strutture.

Non si sa ancora se ci sono vittime tra i cittadini.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.