Aggredito un deputato di Fatah a Rafah.

Il gruppo parlamentare di Fatah ha reso noto che un loro deputato, Ashraf Jum’ah, è stato ferito a bastonate alla testa dalle Forze Esecutive appartenenti al ministero degli interni del governo Haniyah.

Ieri sera, è stato attaccato il suo ufficio a Rafah, ma le FE hanno negato qualsiasi legame con l’aggressione.

Osama at-Taweel, capo-ufficio di Jum’ah, ha dichiarato che "15 membri delle Forze esecutive hanno fatto irruzione nell’ufficio del deputato, lo hanno picchiato e hanno sparato contro gli impiegati", e ha aggiunto che Jum’ah è stato trasportato all’ospedale di Khan Yunes a cause delle bastonate ricevute alla testa.

At-Taweel ha chiarito che il deputato ha riconosciuto i suoi aggressori, spiegando che l’attacco è avvenuto a seguito di una campagna lanciata da un sito web di Hamas contro Jum’ah, accusato di inviare rapporti a Ramallah per non pagare gli stipendi di qualche dipendente dell’Autorità. 

Da parte loro, le FE hanno smentito qualsiasi legame con l’episodio. Il loro portavoce, Islam Shahwan, ha dichiarato che le Forze non permettono di aggredire i deputati per nessun motivo e che verrà formata una commissione d’inchiesta che collaborerà per punire chi ha attaccato il politico di Fatah. Il portavoce del gruppo parlamentare Fatah Azzam al-Ahmad ha condannato l’aggressione e in un comunicato stampa ha dichiarato: "Il gruppo di Fatah imputa al movimento di Hamas e alla sua dirigenza la responsabilità di questo vile attacco, e si rivolge a tutte le forze nazionali ed islamiche, ai membri del Consiglio Legislativo, ai gruppi parlamentari di assumersi le responsabilità nazionali e morali".

Il comunicato indica che circa 50 membri delle Forze Esecutive hanno invaso l’ufficio del deputato Jumah nella città di Rafah, lunedì sera, distruggendo gli interni e picchiando selvaggiamente il politico, che, a causa delle ferite alla testa, è stato trasferito in ospedale.

Sempre secondo il comunicato di Fatah, circa 11 cittadini sono stati feriti dalle sparatorie, durante lo scontro tra i cittadini e le Forze Esecutive – che hanno invaso l’ospedale e hanno effettuato una campagna di arresti.

Tra i feriti ci sarebbero i collaboratori del deputato, Osamah at-Taweel, Samir Abu Muhsen, Mohammad Abdeljawad Abu Taha.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.