Aggressione contro Rete romana pro-Palestina: comunicati stampa.

Riceviamo e pubblichiamo.
Comunicati della rete romana di solidarietà con il popolo palestinese a seguito dell'aggressione  subita giovedì sera al Campidoglio da un gruppo di appartenenti alla comunità ebraica romana.

Comunicato a seguito della Conferenza stampa di ieri della Rete e delle dichiarazioni false della portavoce della comunità ebraica romana.

25 giugno 2010

La Rete Romana di Solidarietà con la Palestina ha denunciato con forza l'aggressione subita giovedì sera sulle scale del Campidoglio da parte di un gruppo di squadristi riconducibili come appartenenti alla Comunità Ebraica Romana.

Di questo si è trattato e non di una rissa.

Due attivisti sono stati ricoverati in ospedale, uno deve essere operato e l'altro ha un trauma cranico.

Almeno altri quattro hanno riportato percosse e contusioni.

La Rete Romana di Solidarietà con la Palestina chiede che le istituzioni locali Comune e Provincia e la Presidenza della Comunità Ebraica Romana prendano pubblicamente le distanze dagli squadristi, diversamente si assumono la responsabilità di essere considerati conniventi dell'aggressione subita dagli attivisti italiani e palestinesi sulla scalinata del Campidoglio.

La Rete Romana di Solidarietà con la Palestina ritiene che l'agibilità democratica nella nostra città rispetto alle manifestazioni per la Palestina, non possa essere subordinata né alle intimidazioni squadriste né all'inerzia delle Istituzioni.

Numerosi e documentati episodi di aggressioni si sono ripetuti in tutti questi anni.

La Rete Romana di Solidarietà con la Palestina adotterà misure legali contro le false dichiarazioni rilasciate dal portavoce della Comunità Ebraica Romana secondo cui gli attivisti erano armati di catene e coltelli.

Esiste un video disponibile e le stesse telecamere di sicurezza della zona smentiranno clamorosamente queste dichiarazioni.

La Rete Romana di Solidarietà con la Palestina chiederà inoltre un incontro urgente con il Prefetto e il Sindaco di Roma affinché venga tutelato il diritto di espressione a sostegno della Palestina, nella nostra città, senza consentire impunità per nessuno.

Rete Romana di Solidarietà con la Palestina

Link al video girato prima dell'aggressione, in cui si vede perfettamente e incontrovertibilmente quale fosse l'atmosfera l'altra sera al Campidoglio, atmosfera pacifica e silenziosa. Prima di essere aggrediti in maniera violenta ed immotivata.

http://vimeo.com/12859118

Il muro del silenzio scandalosamente complice delle istituzioni tutte sta già avvolgendo la vicenda. Tutti i media e la carta stampata descrivono l'accaduto come una rissa tra filo israeliani e filo palestinesi.

C'è sgomento e rabbia ma l'aggressione vigliacca e immotivata subita, non ci farà smettere di lottare a fianco del popolo palestinese, che ricordiamolo resiste da 60 anni. La loro dignità e il coraggio sono semplicemente un esempio da onorare.

Ancora GRAZIE per la solidarietà e i messaggi di vicinanza che in queste ore stanno arrivando a me e alla Rete Romana.

P. Alessandra Capone
Rete Romana di Solidarietà con il Popolo Palestinese
reteromanapalestina@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.