Aggressione della Marina israeliana contro pescherecci palestinesi. Sette pescatori arrestati

Gaza – InfoPal. Ieri pomeriggio, la Marina israeliana ha aggredito e arrestato sette pescatori palestinesi impegnati a pescare al largo delle coste di Gaza, a nord del territorio assediato.

Navi da guerra israeliane si sono appostate davanti alle due barche da pesca palestinesi, di proprietà della famiglia Bakr, aprendo il fuoco e sequestrando i sette pescatori a bordo.

Gli uomini sono stati condotti verso un porto nei Territori palestinesi occupati nel '48 (Israele, ndr).

Le barche palestinesi si trovavano in mare a una distanza di appena 2 miglia dalla costa. Negli accordi di Oslo si stabilì un limite per la pesca di sette miglia nautiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.