Al-Hindi: ‘La rivolta egiziana può fare il nuovo Medio Oriente’

Gaza – InfoPal. A pochi giorni dalla vittoria del popolo egiziano, le prospettive che, da ora, si aprono per la causa palestinese, sono state affrontate anche da Mohammed al-Hindi, membro dell'ufficio politico del Movimento di resistenza islamica. 

“Cambiamenti di fondo provengono dall'Egitto, promotore di un autentico 'Nuovo Medio Oriente'”. 

Al-Hindi sostiene che la sommossa del popolo egiziano abbia posto stabili premesse perché altri popoli arabi, guidati dalle giovani generazioni, lo seguano a catena. 

La vittoria egiziana per al-Hindi, – ma la stessa opinione era emersa da ambienti del Jihad islamico – “ha condotto ad una fase in cui si è maggiormente prossimi alla rottura dell'assedio israeliano su Gaza, e molto vicini alla riconciliazione nazionale”. 

Come riporta anche la stampa internazionale, al-Hindi espone una lista di Paesi che, a suo parere, sarebbero potenzialmente i prossimi a mobilitarsi contro i rispettivi poteri costituiti: Yemen, Algeria, 'Iraq, Giordania, ma la lista potrebbe anche essere più lunga. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.