Al-Khudairi: ‘Con l’accordo di scambio, non si devi l’attenzione dal blocco israeliano su Gaza’

Gaza – InfoPal. Jamal al-Khudairi, presidente del Comitato popolare per rompere l'assedio israeliano su Gaza, ha definito la volontà israeliana incline a concludere l'accordo per lo scambio dei prigionieri, “una manovra dell'occupante per evadere, ancora una volta, dalle proprie responsabilità sull'assedio che schiaccia la Striscia di Gaza da cinque anni”.

La prossimità con i primi rilasci nell'ambito dell'accordo di scambio raggiunto da Israele con Hamas ha fornito l'occasione al rappresentante palestinese per ricordare alla comunità internazionale che “il blocco israeliano su Gaza continua a restare in vigore e con esso continua il disastro umanitario tra la popolazione palestinese assediata. Il blocco è illegale, contrario ai valori etici e totalmente in contravvenzione alle leggi internazionali.

“Non bisogna allentare l'attenzione dall'obbligo che ricade su Israele per la rottura dell'assedio su Gaza. La calma apparente derivante dal clima prodotto dall'accordo di scambio può essere fuorviante perché è un pretesto dell'occupante per continuare a piegare con l'assedio la popolazione di Gaza già ridotta allo stremo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.