Al-Khudari: l’occupazione israeliana apre parzialmente i passaggi di Gaza ‘per motivi propagandistici’.

 

Gaza – Infopal. L’on. Jamal al-Khudari, presidente del Comitato Popolare contro l’assedio, ha reso noto che l’occupazione israeliana ha aperto parzialmente i passaggi della Striscia di Gaza chiusi da un mese, “soltanto per motivi propagandistici, per dire il mondo che è finito il suo assedio imposto su Gaza. Ma è un inganno”.

 

Al-Khudari ha chiarito che gli aiuti umanitari – 40 camion – lasciati entrare ieri l’altro, bastano solo per poche ore. Anche il diesel industriale necessario per il funzionamento della centrale elettrica non è sufficiente nemmeno per un giorno.

 

In un comunicato stampa di cui il corrispondente di Infopal.it ha ricevuto una copia, al-Khudari ha riferito che l’assedio e la chiusura di Gaza è ancora più stretta, manca tutto il necessario. Anche le banche operanti nella Striscia sono chiuse per mancanza di liquidità.

 

Il presidente del Comitato Popolare contro l’assedio ha invitato la comunità internazionale e i paesi arabi ed islamici di uscire dal loro terribile silenzio, a muoversi per mettere fine alla sofferenza di un milione e mezzo di persone che vivono nella Striscia di Gaza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.