Al-Khudari: la nave libica dovrebbe arrivare a Gaza entro oggi

 

 

Gaza – Infopal. L’on. Jamal Al-Khudari, presidente del Comitato Popolare contro l’Assedio, ha dichiarato che la nave “Al-Marwah” – la prima di una serie di navi libiche dirette a Gaza per infrangere l’embargo israeliano – dovrebbe arrivare al porto di Gaza nella giornata di oggi.

La “Al-Marwah” è partita ufficialmente la sera di mercoledì 26 novembre dal porto di Zuwarah, a ovest della capitale libica Tripoli, ed è diretta verso le coste della Striscia di Gaza con un carico di circa tremila tonnellate tra cibo e medicine, del valore totale di 15 milioni di dollari.

Al-Khudari, in un comunicato stampa pervenuto ieri, ha precisato che la “Al-Marwah”, appena giunta a Gaza, scaricherà gli aiuti inviati dal governo della Libia e dai Libici stessi, mentre al ritorno porterà a bordo con sé diversi palestinesi infermi per curarli negli ospedali libici, dal momento che Israele vieta loro l’uscita dalla Striscia e il ricovero negli ospedali israeliani.

Questa notizia è stata confermata dallo stesso Ministro della Sanità libico, il dott. Mohammad Rashed, il quale ha affermato che gli ospedali della Libia sono sempre aperti per fornire le cure necessarie ai malati palestinesi, e che curare questi ultimi è interesse anche del governo libico e dei comitati popolari che operano in Libia per sostenere Gaza nelle sue difficoltà e solidarizzare col popolo palestinese.

Al-Khudari ha anche sottolineato che questo è il primo passo politico fatto da un governo arabo per sostenere Gaza e il popolo palestinese assediato, e che è stato voluto dal presidente Muammar Gheddafi.

Il presidente del Comitato Popolare contro l’Assedio, da parte sua, ha dichiarato che il Comitato farà di tutto per ricevere la nave e i sostenitori in maniera adeguata, visto l’impegno con cui essi stanno sopportando le difficoltà e i pericoli del lungo viaggio (più di 5 giorni di mare), con l’unico obiettivo di portare a termine la loro missione umanitaria e consegnare gli aiuti e le medicine a Gaza.

Il presidente ha inoltre invitato tutti i Paesi arabi ed islamici a seguire l’esempio della Libia per sostenere il popolo palestinese ed aiutarlo a vincere l’assedio, accogliendone i malati e aprendo i passaggi.

Anche al-Khudari ha rinnovato il suo invito ai Paesi arabi, in particolare all’Egitto, perché contribuiscano alla fine dell’assedio e intervengano rapidamente per salvare i cittadini di Gaza. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.