‘Al-Quds al-Arabi’: la Giordania ha minacciato di espellere ambasciatore israeliano.

Giordania. Secondo l’edizione di lunedì di “Al-Quds al-Arabi”, la scorsa settimana la Giordania ha minacciato di espellere l’ambasciatore israeliano se le forze militari israeliane avessero preso d’assalto la Moschea al-Aqsa durante le dimostrazioni palestinesi tenutesi presso il luogo sacro.

 

La scorsa settimana, estremisti di destra israeliani hanno tentato di entrare almeno due volte nella Moschea. Ciò ha fatto esplodere dure proteste dei palestinesi residenti a Gerusalemme, protrattesi per giorni.

 

L’agenzia ufficiale giordana “Petra” ha riferito che durante gli otto giorni di proteste per le violazioni della Moschea, il Ministro degli Esteri giordano ha convocato due volte l’incaricato d’affari israeliano.
In un’intervista al quotidiano israeliano “Ha’aretz” della scorsa settimana, il re della Giordania, Abdallah II, ha messo in guardia sul fatto che la politica israeliana a Gerusalemme potrebbe provocare un conflitto regionale.


“I problemi concernenti Gerusalemme non destabilizzeranno solamente le relazioni con la Giordania – la quale si preoccupa particolarmente per la città santa, citata nel trattato di pace tra i due Paesi -, ma incendieranno l’intero mondo islamico”.

Nel frattempo, le autorità israeliane hanno demolito una casa palestinese nella parte est di Gerusalemme, nella borgata di Beit Hanina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.